Luciano Marchi – Newl. Nr.67 Salutiamo il CD

2016/10/30, Porretta Terme – Luciano Marchi – Newl. Nr.67 Salutiamo il CD.

In questa Nwl, Luciano Marchi tratta un tema già affrontato su questo blog. Attenti a conservare i ricordi…  chiamato anche ; Il buco nero della memoria. Un tema che preoccupa ormai il mondo intero. Migliaia di fotografie digitali, messaggi vocali, audio famigliari trasformati in files potrebbero andare persi e provocare un buco nero nella memoria di famiglia o nella memoria collettiva di un paese o una nazione. che fare? Per le foto consigliavamo di stamparne ancora un po, delle più significative, come una volta. Indietro non si torna, allora? Travasare continuamente i nostri ricordi sull’ultimo ritrovato della tecnologia ma ricordarsi di farlo sapere in famiglia…

NEWSLETTER DEL 29/10/2016
 SALUTIAMO IL CD 

Il CD sta morendo: lo s’intuisce da tanti aspetti.

A livello professionale non lo usa più nessuno e anche gli ultimi computer, di una nota casa americana, non ne prevedono l’utilizzo.

Oltre a ciò, molte aziende produttrici di fotocamere non li inseriscono più nelle scatole di prodotto, demandando il download del SW necessario al sito o al cloud.

Insomma, un altro supporto elettronico cede il passo, così com’è stato per i VHS, gli S-VHS, i Video 2000, i DAT, i floppy, i video 8, i video8 Hi band, i video dischi e via dicendo. Si tratta di un guaio?

No, perché? Piuttosto occorre prendere coscienza del fatto che gli standard mutano in fretta. Un archivio di CD sta diventando archeologia, assieme al contenuto in esso racchiuso.

Non dovremo (né potremo) lasciare nei Compact i ricordi dei nostri figli, perché andranno perduti per scarso (o nullo) utilizzo. La sensazione è quella per la quale tanta memoria storica cadrà nel dimenticatoio, così: in un lampo. Come dinosauri, ci accorgeremo che tutto è finito; e non potremo più fare nulla.

Il CD è comunque vissuto abbastanza. I meno giovani se lo ricordano per l’ingresso che fece nella musica. Era il 17 Agosto 1982 quando venne stampato il primo Compact Disc musicale, presso la fabbrica Philips di Hannover.

Si trattava dell’album “The Visitors”, del gruppo musicale svedese ABBA. Il primo LP (ma ormai non si sarebbe più chiamato così) a essere commercializzato, però, sarebbe stato “52nd Street” di Billy Joel (quello di Honesty, per intenderci), venduto dal 1 Ottobre 1982 in Giappone, assieme al lettore.

Erano altri tempi, ma già allora si parlava di una scarsa longevità del supporto.

Sembrava infatti che le etichette stampate sul dischetto potessero, col passare degli anni, contaminare il contenuto.

Ma ai più piaceva la pulizia, il dettaglio del suono; anche se pian piano i puristi sarebbero tornati lentamente al vinile: per qualità, calore, eternità del supporto.

Ci sarebbe da parlare dei DVD o addirittura del Blu Ray, ma anche loro cominciano ad ansimare. Col 4K occorre un HD e anche i video giochi, come il più noto programma di foto ritocco, sono in rete: dove lo spazio non manca e, se vogliamo, anche il tempo.

Che fare allora? Bisogna travasare sempre i dati e contenuti da un sistema a un altro, prevedendo però un utilizzo logico delle cose.

I film si vedono al cinema, o anche nel salotto di casa (on demand, per giunta); le fotografie si maneggiano, tirandole fuori dal cassetto buono. Per l’archivio? Certo, 2 HD identici e un altro delocalizzato; ma non facciamoci più restituire dei ricordi su CD, perché non varrebbero nulla.

I nostri figli ci ringrazieranno.

Luciano Marchi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Al fine di evitare spam tra i commenti vi invitiamo ad inserire la stringa che vedete qui rappresentata nello spazio successivo.

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input
 = 
Grazie della collaborazione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi