Morris Battistini – Interpellanza autovelox nel comune di Sasso Marconi

2017/05/15, Marzabotto – Il  Gruppo Consiliare “Uniti per cambiare Marzabotto” ha depositato un’interpellanza in Consiglio Comunale a Marzabotto, contro l’installazione al fine dell’utilizzo “DISTORTO” dei sei autovelox a Sasso Marconi.

L’obiettivo di far cassa da parte della Giunta Comunale di Sasso Marconi pare abbastanza evidente e si palesa chiaramente nell’installazione a 150mt l’uno dall’altro di due colonnine a Pontecchio Marconi.

Se l’obiettivo fosse quello dissuasivo e preventivo, non si spiega come mai in così pochi metri di distanza vi fosse bisogno di averne due.

Si tratta del solito modo di effettuare multe a tradimento per far quadrare i bilanci comunali.

Abbiamo chiesto alla Giunta di Marzabotto e al Sindaco Franchi anche Presidente dell’Unione dei comuni dell’Appennino Bolognese di prendere posizione sull’installazione di sei autovelox  in un tratto così breve di “Porrettana” che riteniamo essere a tutti gli effetti un utilizzo distorto degli strumenti per la sicurezza degli automobilisti, impropriamente finalizzati ad alimentare le entrate nelle casse dei comuni.

Una strategia, che crediamo sia per altro un grave danno all’economia locale per tutte le attività commerciali del Paese di Sasso e non solo. Gli automobilisti ora saranno disincentivati ad attraversa il centro del paese, bensì ad utilizzare la “nuova Porrettana”, prediligendo quindi di effettuare piccole e medie commissioni nei negozi di Casalecchio di Reno, piuttosto che rischiare di incorrere in contravvenzioni per effettuare una spesa d’acquisto più bassa della sanzione minima che eventualmente si potrebbe ricevere. Assisteremo così ad una morte delle attività commerciali di Sasso Marconi.

Ovviamente, ci vediamo costretti da Marzabotto a prendere posizione, poichè il 90% dei nostri cittadini utilizzava ancora Via Kennedy in ambo i sensi per raggiungere i nostri territori, oltreché perchè prevediamo il rischio che vengano ulteriormente disincentivate gite turistiche o anche solo piccole spese nel nostro capoluogo poichè demotivati da una spinta volta ad evitare il rischio della “colonnina cecchino”.

Resta inteso che ci dichiariamo favorevoli ad irrigidire le pene per chi non rispetti il codice della strada, e se necessario ad installare un autovelox nel punto più critico della strada interessata da grandi velocità, ma così facendo in questo modo continuiamo a sostenere che l’obiettivo della giunta sassese sia ben differente.

Ci auguriamo che il Sindaco di Marzabotto, prenda una posizione chiara nei confronti di questa valanga di occhi elettronici piazzati qua e là come se fossero nuove piantumazioni floreali.

Morris Battistini 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Al fine di evitare spam tra i commenti vi invitiamo ad inserire la stringa che vedete qui rappresentata nello spazio successivo.

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input
 = 
Grazie della collaborazione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi