Linea ferroviaria Porrettana; riapertura col botto

2018/08/28, Vergato – COMITATO PER LA FERROVIA PORRETTANA – LINEA FERROVIARIA PORRETTANA: RIAPERTURA COL BOTTO !!!

Delusione, scherno, frustrazione e rabbia. Questi sono alcuni dei sentimenti che hanno
pervaso i pendolari che questa mattina si accingevano a raggiungere i luoghi di lavoro
fiduciosi che le tre settimane di bus sostitutivi e di sacrificio sarebbero stati sufficienti a
garantire, finalmente, un viaggio puntuale e sereno. La soppressione di due treni Tper nella
serata di ieri aveva già contribuito a destare le prime perplessità: non abbiamo ricevuto
informazioni, come non le hanno ricevute gli utenti che inutilmente aspettavano il loro
transito, ma si parla di mancata designazione di personale e materiale: forse si sono
dimenticati di avvertire Tper della riattivazione della linea visto che i bus sostitutivi erano
ancora fermi a Sasso Marconi.

La speranza era comunque tanta e la realtà è piombata su di noi come una doccia gelata.
Questa mattina abbiamo subito una serie di ritardi il cui elenco appare come un bollettino
di guerra:
Da Porretta:
6340 delle 06:40 ritardo di 53 minuti;
11470 delle 07:18 ritardo di 37 minuti;
11614 delle 07:50 ritardo di 34 minuti;
6342 delle 08:22 ritardo di 11 minuti;
6344 delle 09:22 ritardo di 5 minuti;
11472 delle 10:22 ritardo 24 minuti;
Da Bologna:
11431 delle 05:52 ritardo di 19 minuti;
11551 delle 06:30 ritardo di 14 minuti;
6341 delle 07:04 ritardo di 20 minuti;
6343 delle 08:04 ritardo di 70 minuti;
11477 delle 09:04 ritardo di 22 minuti;
(10 minuti quasi tutti i treni successivi).
Soppressi i Marzabotto 11435 e 11436 e ritardo di 41 minuti per il treno 11563 delle 7:34.

Delusione, frustrazione e rabbia hanno pervaso i viaggiatori lasciati completamente
abbandonati nelle stazioni e sui treni senza alcun tipo di informazione. Nessuno si è
degnato di comunicare cause e situazione a pendolari e al Comitato.
Non ci rimane che prendere atto che dopo tre settimane di lavori siamo tornati allo stesso
punto di partenza con incomprensibili guasti e disservizi che mostrano una reale
incapacità di garantire un servizio ferroviario decente e dignitoso per i cittadini della Valle
del Reno.
I pendolari chiedono una class action, vittime ripetute di un sistema che non riesce a
garantire il quotidiano viaggio verso il proprio posto di lavoro.
Vergato, 27 agosto 2018

Valerio Giusti, Per il Comitato per la Ferrovia Porrettana

Fonte; COMITATO PER LA FERROVIA PORRETTANA (Aderente al Crufer – Comitato Regionale degli Utenti Ferroviari dell’Emilia Romagna e-mail : giozav@libero.it – vgiusti.bo@gmail.com – tel. 3475713559 (Zavorri); 3351908450 (Giusti); Iscrivetevi al gruppo pubblico di Facebook:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Al fine di evitare spam tra i commenti vi invitiamo ad inserire la stringa che vedete qui rappresentata nello spazio successivo.

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input
 = 
Grazie della collaborazione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi