Punti nascita, Evangelisti-Bignami; “Bene incontro con ministero ma non dimentichiamo chi è stato a depotenziare”

Foto; Bologna today

2019/01/26, Bologna – PUNTI NASCITA, EVANGELISTI-BIGNAMI: “BENE INCONTRO CON MINISTERO MA NON DIMENTICHIAMO CHI E’ STATO A DEPOTENZIARE”

“Prendiamo atto dell’incontro “importante e positivo” svoltosi tra il presidente della Regione e il Ministro Grillo sul tema dei punti nascita. La Regione dunque fa il ‘mea culpa’ sui punti nascita, compreso quello di Porretta Terme, chiuso nel 2014 e che non era nemmeno rientrato nella richiesta di deroga all’allora ministro Lorenzin? O forse, più semplicemente, cavalca con tempismo perfetto i temi che in questi anni hanno generato più malcontento, nell’indifferenza generale proprio di quel Pd che oggi mostra di pentirsi delle sue scelte? Dunque, meglio tardi che mai? A Bonaccini lo diciamo chiaramente: non si giochi la campagna elettorale sulla salute e la sicurezza dei cittadini”. A intervenire sul tema sono il deputato di Forza Italia Galeazzo Bignami e la consigliera comunale di Alto Reno Terme, nonché consigliera metropolitana Marta Evangelisti.

“Sono anni che comitati e cittadini si battono per la riapertura dei punti nascita di montagna, dopo i tanti casi di parti in ambulanza, in elisoccorso o al pronto soccorso per l’impossibilità di raggiungere il Maggiore. Tutti episodi a cui hanno fatto seguito richieste di chiarimento, interrogazioni, interpellanze a tutti i livelli, comunale, metropolitano, regionale e parlamentare. E se oggi la Regione si è decisa ad aprire al confronto è anche grazie all’opera di sollecitazione e di pressione costante di tutti questi anni”. Tra gli ultimi atti, l’interrogazione parlamentare di Bignami con la quale si chiedeva proprio l’apertura di un tavolo di confronto tra la Regione e il Governo al fine di ridefinire e rideterminare i parametri minimi per la presenza dei punti nascita in montagna consentendo, di fatto, il mantenimento di un servizio strategico per la salute delle mamme e dei nascituri, anche in zone logisticamente svantaggiate.

“In tutti questi anni mai abbiamo colto un minimo segnale di apertura, soprattutto dall’assessorato alla Sanità che anzi, su Porretta, ha sempre manifestato aperta ostilità a qualsiasi ipotesi di riapertura. Se il dialogo ora si riapre, bene. Noi siamo pronti a collaborare nell’interesse esclusivo dei cittadini. Ma le responsabilità di chi ha prodotto il depotenziamento dei punti nascita di montagna, quelle non le possiamo dimenticare”, concludono Bignami ed Evangelisti.

Fonte; Ufficio stampa – Coordinamento regionale FI – Galeazzo Bignami

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi