Lettera alla cittadinanza di “Una cittadina di Vergato”

Bandiera di Vergato con i colori giallo /azzurro

2019/08/08, Vergato – Riceviamo e pubblichiamo questa lettera che abbiamo trovato nella posta, l’argomento molto sentito e oggetto di discussioni quasi giornaliere lo troviamo leggendo la lettera qui di seguito pubblicata;

Vergato 5/8/2019,

Stamattina mentre mi accingevo ad aprire il negozio, allegra e positiva come sempre, ho abbassato lo sguardo verso le fioriere ed ho notato una chiazza di pipì di cane molto ampia.

Con la solita grinta ed una certa dose di rabbia ho indossato i guanti preparato l’alcool e gli stracci ed ho pulito il portico.

Il primo istinto è stato quello di precipitarmi in Comune a sollecitare una presa di posizione da me più volte richiesta, applicando sanzioni amministrative e magari  affiggendo dei cartelli informativi sulle deiezioni canine, sui muri e negli appositi spazi dedicati ,da battagliera quale sono…..

Poi ho maturato un altro pensiero… Mi sono detta forse le persone che posseggono un cane non si rendono davvero conto del disagio che procurano lasciando il loro animale libero di fare ”pipì e cacca“ dove gli pare, altrimenti assumerebbero altri comportamenti.

Mi sono decisa allora a scrivere questa lettera ai cittadini di Vergato con cane al seguito.

Premetto che sono una persona che ama gli animali, non ho niente contro i cani anzi ho amici e clienti che li posseggono e mi piace accarezzarli e sono i benvenuti nel mio negozio, a casa ho un gatto che adoro e appena le finanze me lo consentiranno intendo acquistare un volpino nano di Pomerania.

Il mio disappunto si esprime verso il comportamento maleducato e incivile di chi pensa sia normale ed educato lasciare che il proprio cane imbratti colonne, muri, strade, angoli di palazzi, spazi pubblici.

Credo fermamente che questi comportamenti siano segnali di inciviltà, e soprattutto sono la dimostrazione di un assoluto disinteresse verso la comunità, verso gli altri e verso il proprio paese che sicuramente così imbrattato assume un aspetto poco curato e maleodorante.

Vorrei che ognuno di voi che imbratta poi, pulisse  ogni mattina come devo fare io, munito di guanti e con la nausea allo stomaco, colonne e portico, solo per rendersi conto di quello che significa, di recente poi mi sono morte un ‘edera rigogliosa che apparteneva già a mia madre, e delle piante che avevo appena piantato spendendo anche una discreta somma…

La mia vicina mi ha riferito che ha visto dei cani fare la pipì, ed ora le mie fiorire sono vuote, e coperte con della iuta perchè non posso investire per poi arrivare una mattina e trovare ancora una volta tutto secco, o come capita spesso vasi pieni di cartacce e cicche di sigaretta…

Se trovate che tutto questo sia giusto  se vi sentite civili e bravi cittadini a comportarvi così, provo un forte senso di tristezza e di sconfitta, perchè allora è proprio vero che l’educazione non esiste più cosi come la condivisione educata degli spazi comuni ed il rispetto per gli altri. 

Non riesco proprio a capire come voi non riusciate a provare disgusto nel vedere muri di case sporchi, colonne chiazzate, muri adiacenti a negozi imbrattati di pipì, persino le aree delle scuola materna de elementare, il Monumento ai Caduti  dei giardini e tante altre zone del paese.

La giunta uscente si era impegnata a creare un area di sgambamento per cani presente già in tanti altri paesi limitrofi, credo possa essere una buona idea, così come credo sarebbe un buon deterrente cominciare a fare le multe ai trasgressori, perchè i regolamenti esistono e vanno rispettati.

Il Sindaco uscente Signor Massimo Gnudi durante un Consiglio Comunale mi disse che “Credevo nel mondo perfetto che ovviamente non esiste”, se questo significa sperare che i cittadini diventino più educati e si abituino al bello e non al mediocre, forse sono davvero utopistica, ma io voglio crederci, voglio credere al meglio che esiste nelle persone, voglio credere che se ben guidati con il buon esempio i cittadini rispettino le regole e, contribuiscano a rendere Vergato un paese più bello e vivibile.

Sono tanti i negozianti che come me in silenzio e con dignità puliscono e cercano di mantenere decoroso lo spazio davanti all’entrata del proprio negozio, per offrire ai propri clienti un ambiente accogliente e pulito all’esterno come all’interno, come ognuno di voi penso faccia a casa propria, è quindi giunto il momento che i cittadini di Vergato abbiano rispetto per chi con fatica ogni giorno cerca di fare al meglio il proprio lavoro e di offrire ai vergatesi un servizio. 

A volte mi sento un marziano a pensarla così, spesso vengo derisa e criticata, perchè pulisco e quando colgo sul fatto un maleducato lo affronto e chiedo che pulisca e lo rimprovero arrabbiata, non ritengo di fare nulla di sconvolgente, sto solo difendendo un mio diritto, e non smetterò mai di farlo ogni giorno.

Perchè non impegnarsi tutti quindi a convivere in modo educato , civile, altruista e puntando al “Bello”e alla tutela degli spazi comuni?

IO VOGLIO CREDERCI!!!!!!!!!!!

Una cittadina di Vergato

Vittoria Ligorio

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi