Mè c’a sò ed Vargà a j’ho al cesso e l’acqua in cà!

2014/09/18, Vergato – Mè c’a sò ed Vargà, a viv in t’na granda çiviltà, a j’ho al cesso e l’acqua in cà, an vàg mia a caghee int l’òiva! ( per la versione in italiano contattare i vergatesi doc)

Un tormentone degli inizi degli anni ’60. I ragazzi di Vergato apostrofavano gli “stranieri” di Castelnuovo o Carviano con questa zirudella, e avevano ragione, l’acqua in casa non c’era o stavano appena istallando le tubazioni e in alcuni casi mancava la corrente elettrica e non si poteva pompare l’acqua dalle sorgenti alle abitazioni di conseguenza niente cesso o Toilette o WC in casa… i gabinetti erano le concimaie o l’orto con le apposite casette in legno… sembra impossibile ma sono passati solo una cinquantina di anni. Anche Vergato però fino a poco tempo prima non era da meno, come vediamo dalle “aggiunte” fatte spesso, dove arrivava l’acqua e il cesso in casa…

Le foto, per gentile concessione di Luciano Fornasini, sono state fatte alla casetta ormai storica, nella zona “Cimitero vecchio”.

Hanno collaborato:

per le foto, Graziano Pederzani

per la traduzione in dialetto vergatese, Dario Mingarelli e Enrico Carboni

DSC_8688 copia DSC_8684 copia DSC_8681 copia DSC_8679 copia DSC_8660 copia DSC_8659 copia DSC_8657 copia

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi