Manca la corrente elettrica? Il futuro è nel ritorno al passato

IMG_20150206_200523 copia2015/02/07, Vergato – Mentre alcune zone di Vergato stanno aspettando il ripristino della corrente elettrica, riportiamo i commenti di alcune persone che dopo l’avventura di ieri hanno ripreso il solito tran tran. Fragilità del sistema o dipendenza assoluta da altri? Abbiamo scoperto in quindici ore come siamo esposti al “ricatto” tecnologico. Una nevicata in altri tempi giudicata “normale” anzi per tanti versi “non certo abbondante” ha paralizzato da quel che apprendiamo dalla stampa circa 80.000 persone.  Una fascia che comprende Castel d’Aiano, Castiglione dei Pepoli, Camugnano,  Castel di Casio, Castiglione dei Pepoli,  Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Loiano, Marzabotto, Monghidoro, Monte San Pietro e Valsamoggia, Monterenzio, Monzuno, Porretta Terme, Sasso Marconi, San Benedetto Val di Sambro,  Pianoro,  ed infine noi, Vergato. Il motivo di tale disastro sarebbe da imputare alla neve bagnata, cioè appesantita che ha fatto saltare tralicci e cavi provocando la mancanza di corrente elettrica e di conseguenza tutto il resto. Sperando che non ci siano stati danni gravi alle persone, ci limitiamo a segnalare un curioso manuale di sopravvivenza nato dalle parole dei ...io ho fatto… 

1 – Tenere le classiche candele in casa, anche quelle rosse natalizie vanno bene.
2 – Un’accendino a gas o una scatola di fiammiferi sono utili per accendere candele o stufe a gas.
3- Chi ha il caminetto in casa, anche per bellezza… tenere una cassetta di legna, può essere necessario accenderlo.
4- Una lampada a olio è utile per la luce, tipo la vecchia lumiera usata nelle stalle.
5 – Saggi gli anziani che hanno tenuto in casa la stufa economica a legna. In caso di mancanza di riscaldamento e gas sopperisce notevolmente.
6- Mancanza di luce prolungata vuol dire mancanza di acqua… ridurre i consumi ma tenere bottiglie e tegami pieni.
7 – Frigoriferi, tenere chiuse le porte il più possibile ma ricordarsi che la temperatura esterna di 4-5 gradi è uguale a quella del frigo quindi mettere i cibi sul davanzale è uguale che tenerli in frigo. Più difficile il discorso freezer.
8 – Borse dell’acqua calda – Possono essere utili sotto alle coperte imbottite di una volta.
9 – Tenere un vecchio telefono collegato alla linea, come in questo caso l’unica fonte di collegamento, i telefoni moderni (cordless) funzionanti a corrente elettrica sono belli, comodi ma in caso di emergenza non funzionano.
10 – Una radiolina a transistor, come si diceva una volta… a batteria, può dare le informazioni di quello che sta succedendo in giro, anzi ci vorrebbe una radio della protezione civile che informi. Citiamo Radio Maria che non ha ceduto dove altre radio nazionali sono sparite..

Tralasciamo gli oggetti da campeggio come fornellini e luci a gas adatti a persone esperte… queste sono alcuni suggerimenti del tipo fai da te, sicuramente incompleti, per questo aspettiamo chi vuole aggiungerne altri suggerimenti al manuale ” Mè c’a sò ed Vargà a j’ho al cesso e l’acqua in cà! ma a viv sènza l’eletrizità!

Utilità? Forse…

Aggiornamento:

1- Una Moka – Fa il caffè sia sul gas che sulla stufa a legna, non ci vuole corrente elettrica ne cialde e il caffè è buono…

2- riempire la vasca del bagno – Potrebbe servire per lavarsi ma anche per il water…

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.<br>Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,<br>acconsenti all'uso dei cookie.<br> Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi