Igor Taruffi contestato da Pasquale Colombi – L’intervento al Consiglio Comunale

2017/04/20, Vergato – Consiglio comunale aperto che si è tenuto presso il Cinema Teatro Nuovo di Vergato il 12/4/2017. Durante l’intervento del consigliere regionale Igor Taruffi, l’ex sindaco di Vergato Pasquale Colombi ha sollevato un’obiezione su quanto detto dal consigliere, riferendosi al giornale Vergato Informa che teneva in mano, il motivo?

Sta scritto qui sotto….vedi il video e leggi il giornale!

 

Ospedale, svolta decisiva

Nel Consiglio comunale del 13 novembre una folta partecipazione di pubblico e precisi impegni da parte dei responsabili dei Servizi sanitari per passare finalmente dalle parole ai fatti. Votato all’unanimità un impegnativo documento
(Nel disegno di progetto la veduta prospettica del nuovo Ospedale)

Il 13 novembre (2000) scorso si è riunito il Consiglio Comunale di Vergato per discutere su un unico argomento: il futuro dei servizi sanitari e dell’Ospedale di Vergato. All’importante riunione erano presenti:
– l’Assessore alla Sanità della Provincia di Bologna e Coordinatore della Conferenza Sanitaria Metropolitana bolognese Donata Lenzi;
– il Sindaco di Casalecchio Luigi Castagna in qualità di Presidente della Conferenza dei Sindaci della Ausl BoSud;
– il Presidente della Comunità Montana Alta e Media valle del Reno Andrea De Maria;
– il Direttore Generale della Ausi BoSud Fosco Foglietta accompagnato dai suoi collaboratori;
– Sindaci e amministratori della vallata.
La sala del Consiglio era colma di pubblico che, sfruttando la facoltà di parlare, ha partecipato intensamente alla discussione.
Le ragioni che hanno indotto a questa convocazione straordinaria, sono riassumibili in due brevi considerazioni:
a) la certezza che si potrebbe essere ad un reale punto di svolta positivo per l’organizzazione dei servizi sanitari in questa parte importante dell’intera Valle del Reno;
b) la preoccupazione che esistano condizioni tecniche ed economiche sufficienti e la volontà degli amministratori della sanità, per dare corpo ad un rapido percorso che faccia di Vergato un perno importante e decisivo dell’organizzazione dell’intera Azienda sanitaria.
La riunione del Consiglio è stata preceduta da numerosi interventi apparsi sulla stampa e che, purtroppo, in alcuni casi, sono risultati assolutamente incomprensibili e fuori luogo, perchè quando si parla di questioni così delicate per la qualità della vita di una comunità, non dovrebbero esistere gli schieramenti e la soluzione da dare ai problemi dovrebbe prendere il sopravvento su ogni altra cosa.
Tuttavia, il vero intento della riunione straordinaria del Consiglio Comunale era quello di ottenere un impegno pubblico di tutti coloro che si occupano di amministrare i nostri servizi sanitari al fine di passare rapidamente dalle parole ai fatti, nel pieno rispetto delle indicazioni dei Sindaci della Ausi BoSud, approvate nello scorso mese di giugno e che furono già pubblicate in questo giornale.
Su questi temi si volevano delle chiare risposte. E’ stata quindi un’occasione di confronto molto importante e l’intero Consiglio ed i Cittadini presenti hanno potuto vedere il nuovo progetto dell’Ospedale di Vergato che raddoppia, hanno potuto ascoltare il Direttore Generale della Àusi, l’Assessore provinciale e il Sindaco di Casalecchio assumersi precisi impegni per la completa realizzazione di quanto è previsto a Vergato. Un buon risultato che ha dimostrato la giustezza dell’iniziativa e l’inopportunità di talune strumentalizzazioni politiche. Alla fine dell’incontro, ringraziate le autorità ed i cittadini presenti, il Consiglio Comunale ha votato un impegnativo documento che appare utile riproporre per intero e che rappresenta una chiara assunzione di responsabilità verso un’azione continua di controllo e di stimolo affinché tutto quanto è stato previsto, sia realizzato. Tutti insieme dovremo impegnarci perché dalle parole si passi finalmente ai fatti.
Il Sindaco Pasquale Colombi

Con i cittadini

Il progetto di ristrutturazione dell’Ospedale e gli obiettivi di sviluppo dell’AusI Bologna Sud
Un Consiglio comunale aperto alla cittadinanza per fare il punto sui Servizi sanitari del Comune di Vergato e le loro prospettive di sviluppo.
Nella relazione di apertura è stata richiesta dal Sindaco, ai Dirigenti dell’Azienda sanitaria presenti, la “fotografia” dei servizi sanitari ospedalieri e territoriali operanti nel comune di Vergato ed i progetti formulati, le azioni intraprese, gli obiettivi di sviluppo che l’Azienda Bologna Sud si è prefissata e come li sta perseguendo. In particolare, è stato chiesto che venisse illustrato il progetto di ristrutturazione dell’Ospedale di Vergato, con dettagliata indicazione dei tempi e modalità di attuazione.
Maria Chiara Tassinari ha descritto i servizi sanitari offerti e gli indicatori di gradimento da parte della popolazione residente nel comune di Vergato. La situazione mostrata è quella di una popolazione con alto indice di vecchiaia che mostra un trend di utilizzo in aumento dei servizi sanitari ubicati nel comune di residenza. Per citare solo gli esempi più significativi: nel 1999 sono stati effettuati interventi assistenziali su 88 anziani residenti, nel 2000, solo in nove mesi, ne sono stati assistiti 136; nel 1999 vi sono stati 2.420 interventi di assistenza domiciliare, dal 1° gennaio al 30 settembre 2000 ve ne sono stati 2.625. Questi esempi evidenziano la massima attenzione e le priorità che l’Azienda si è voluta porre per la fascia anziana della cittadinanza.
Alto gradimento ha avuto l’Ospedale di Vergato: infatti i flussi dei ricoveri mostrano come nel 1999 il 52% dei cittadini di Vergato abbia preferito il proprio ospedale contro il 13,65% dei cittadini che hanno scelto quello di Porretta Terme e solo il 29,83% complessivamente gli altri ospedali della Regione. Nelle Case di cura private vi sono stati solo il 4,09% dei ricoveri. Un altro dato significativo: i ricoveri in specialità che non sono presenti nell’Ospedale di Vergato, come ostetricia e ginecologia, sono stati effettuati al 50% nell’Ospedale di Porretta Terme e nel 50% complessivamente in tutti gli altri ospedali di area metropolitana. Ancora più elevata è la percentuale delle preferenze per le prestazioni di specialistica ambulatoriale: nel corso del 1999 i cittadini di Vergato hanno fruito dell’87,78% delle prestazioni presso gli ambulatori del territorio comunale.
Quali sono gli obiettivi di sviluppo? Per le cure primarie, vista l’affezione della popolazione verso i propri servizi sanitari: migliorare l’accesso, le prestazioni ed il comfort di tutti i servizi territoriali. Per questo saranno concentrati in una sede unica (la palazzina ex semiresidenza psichiatrica), tutte le attività di cure primarie e precisamente: uno sportello unico per attività amministrative e prenotazione visite ed esami specialistici (CUP); assistenza di medicina generale e pediatrica; punto di coordinamento di assistenza domiciliare integrata; consultorio giovani; consultorio familiare; consultorio anziani; assistenza sanitaria e sociosanitaria dei minori.
Nei servizi di carattere ospedaliero, la ristrutturazione dell’Ospedale di Vergato permetterà non solo un mero adeguamento fisico delle strutture alle esigenze sanitarie, ma sicuramente processi riorganizzativi per il miglioramento dei servizi e l’umanizzazione delle aree di degenza. In merito a ciò, l’ingegner Zingaretti ha illustrato al Consiglio Comunale il progetto di ristrutturazione. Innanzitutto i tempi: 3 anni dall’accantieramento dei lavori. Ciò vuol dire che se quest’ultimo, come si prevede, avverrà nel 2001, i lavori termineranno al massimo nel 2004. Il progetto prevede un raddoppio delle superfici attuali con la costruzione di una nuova ala ed una collocazione della degenza su due piani. Un piano conterrà tutta l’area chirurgico-ortopedica, l’altro abbraccerà tutta l’area medica (day hospital, lungodegenza, dialisi). Inoltre sarà notevolmente ampliato lo spazio dedicato alle attività di pronto soccorso.
Dal canto mio, ho ribadito la ferma volontà dell’Azienda Bologna Sud di portare avanti il progetto di riorganizzazione ospedaliera che coinvolge i due ospedali di Porretta Terme e di Vergato, approvato dalla Conferenza Territoriale Provinciale la scorsa primavera e che vede una qualificazione dei servizi nei due ospedali. Per la realizzazione della ristrutturazione dell’Ospedale di Vergato 8 miliardi esistono già, messi a disposizione dalla Regione; le altre risorse finanziarie, fino al raggiungimento dei 15 miliardi per la realizzazione dell’opera, saranno reperite mediante alienazione di immobili e accensione di mutui.
Il vivace dibattito sviluppatosi successivamente in Consiglio, sia per l’intervento di Consiglieri, sia del pubblico, ha manifestato una chiara condivisione degli obiettivi e dei percorsi attuativi, ma soprattutto la determinazione comune di convogliare tutte le forze, delle Istituzioni e dei cittadini, per tradurre i progetti in realtà concrete.
Il Direttore dell’Ausl BoSud Dr. Fosco Foglietta

IL CONSIGLIO COMUNALE DI VERGATO
riunito in seduta aperta alla partecipazione pubblica il giorno 13 novembre 2000, per un confronto sulla riorganizzazione dei Servizi Sanitari a Vergato, in presenza dell’Assessore provinciale alla Sanità presente anche in veste di Coordinatore della Conferenza Sanitaria bolognese, del Sindaco di Casalecchio nella sua veste di Presidente della Conferenza dei Sindaci della Ausi BoSud, del Presidente della Comunità Montana Alta e Media valle del Reno e del Direttore Generale dell’Azienda sanitaria,
premesso
che in data 5 giugno 2000, la Conferenza generale dei Sindaci della Ausi BoSud, ha deliberato a larghissima maggioranza un parere positivo ad un programma di generale riordino dei Servizi sanitari del Distretto di Porretta, riportato nello schema allegato al presente o.d.g., che per Vergato, perno importante dì questa nuova organizzazione, prevede un impegnativo programma di potenziamento e qualificazione dei Servizi extraospedalieri e ospedalieri,
premesso ancora
che per la realizzazione di tale programma è fonda- mentale procedere con rapidità alla definitiva ristrutturazione edilizia e funzionale delle sedi dei servizi che per Vergato significa:
– dare corso all’ampliamento ed alla completa ristrutturazione dell’Ospedale, nel pieno rispetto della pianificazione presentata dal Direttore Generale, che indica per l’anno 2000 l’aggiornamento dei progetti e per l’anno 2001 l’inizio dei lavori da completarsi entro il 2003;
– completare entro l’anno 2001 tutti gli interventi edilizi nelle strutture già di proprietà Ausi, per collocare adeguatamente tutti i servizi poliambulatoriali territoriali;
premesso infine
che per il raggiungimento di tali obiettivi sono disponibili finanziamenti già assegnati dalla Regione E.R. e che è presumibile che altri debbanno essere reperiti e sarà pertanto necessario acquisire le più ampie garanzie della effettiva possibilità di disporre di nuove risorse finanziarie,
prende atto
delle dichiarazioni e degli impegni che l’Assessore provinciale, il Sindaco capoconferenza e il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria, hanno assunto in relazione alla volontà di dare attuazione pratica a tutto il programma di riorganizzazione delle sedi e dei relativi servizi sanitari ubicati a Vergato.
Il Consiglio Comunale di Vergato
ritenendo positivo che per l’Ospedale di Vergato, struttura collocata al centro di un vasto territorio montano, si mantengano importanti funzioni di base (medicina generale, ortopedia, chirurgia generale programmata e per acuti) affiancate da un potenziato servizio di pronto soccorso, con presenze specializzate sia dal punto di vista internistico, sia da quello chirurgico e ritenendo inoltre che per gli altri Servizi previsti in regime di day-hospital, pure indicati come attività da organizzare in via definitiva, ulteriore cura dovrà essere posta al consolidamento delle funzioni specialistiche di oncologia, oculistica, ortopedia, urologia e dialisi oggi già esistenti nella struttura vergatese,
valuta
favorevolmente le relazioni tecniche presentate dalla Direzione Sanitaria dell’Ausl BoSud ed i progetti di ristrutturazione e ampliamento edilizio del nuovo Ospedale di Vergato e delle nuove sedi dei Servizi Territoriali.
Il Consiglio Comunale di Vergato
sollecita quindi i vertici politici e tecnici dell’Ausl BoSud ad avviare concretamente la fase di realizzazione di tutte le opere e di generale riorganizzazione dei servizi affinché ogni funzione prevista nella programmazione approvata dai Sindaci, sia regolarmente e stabilmente attiva e definitivamente accreditata secondo le direttive regionali, in modo tale che si chiuda realmente un eccessivamente lungo periodo di incertezza.
Il Consiglio Comunale di Vergato
sollecita inoltre l’Ausl BoSud, la Regione E.R. e la Conferenza Sanitaria metropolitana bolognese, affinché si determinino le condizioni per disporre di tutte le risorse economiche necessarie al completamento delle opere sanitarie programmate.
Il Consiglio Comunale di Vergato
al fine di tenere costantemente aggiornata l’Assemblea ed i cittadini, invita il Sindaco e la Giunta ad adottare tutte le iniziative necessarie fino anche alla convocazione di Consigli Comunali straordinari e con svolgimento che consenta l’intervento del pubblico.
Approvato all’unanimità
Vergato, 13 novembre 2000

 

VERGATO informa – Periodico bimestrale di informazione dell’Amministrazione comunale di Vergato
Aut. Tribunale Bologna n. 5406 del 20/09/1986 Anno XIV (nuova serie) – n. 3 Dicembre 2000
Direttore Responsabile: Gabriele Ronchetti

Proprietà: Comune di Vergato (Bo)
Copie 3000 – Chiuso in Tipografia il 9/12/2000 Grafica, fotocomposizione e stampa:
Tipart Industrie Grafiche srl via della Pace, 17/b – Vignola (Mo) – info@tipart.com Giornale stampato su carta riciclata

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.<br>Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,<br>acconsenti all'uso dei cookie.<br> Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi