Alfredo Marchi inaugura due sculture a Castel D’Aiano, domenica 17 ore 11

2017/12/15, Vergato – Domenica 17 dicembre verranno inaugurate, nel parco della Croce di Castel d’Aiano, due mie sculture a cui ho dato il titolo “nei fiori è la vita mia” e “la croce rossa”.
Le sculture saranno sempre lì esposte, all’aperto, e potranno essere viste in qualsiasi momento: quando si passa di lì o quando si volesse fare un bel giro per vedere i bei presepi del comune di Castel d’Aiano (ora c’è anche una mia natività in legno davanti alla chiesa di Castello).  Comunque, se vorrai essere presente per l’inaugurazione, mi farà molto piacere.
Riporto qui di seguito alcuni riferimenti che possono aiutare a gradire meglio queste sculture.
 Alla statua con la donna che porta i fiori ho dato il titolo “nei fiori è la vita mia” e l’ho iniziata a pensare dopo che il sindaco Argentieri, parlandomi del caratteristico personaggio, la signora Sara, che da Villa si recava a Bologna a vendere i suoi fiori di campo,  mi propose di ricordarla con una scultura con possibile collocazione nel parco della Croce.
L’idea mi è subito piaciuta e mi ha ispirato, anche a seguito della prospettata collocazione che vedeva una “signora dei fiori” all’interno di un bel parco che comunque rimaneva ben visibile per chi passava dalla strada.
Ho quindi rappresentato non la signora Sara, ma l’ideale armonia che dovrebbe esserci fra l’uomo/donna e la natura. Armonia che ancora si può ritrovare sul nostro Appennino e che deve essere preservata con amore per le future generazioni.
 
Nel 2016 venni invitato da Giuseppe Argentieri a compiere una scultura per la Croce Rossa di Castello. Già avevo eseguito un bassorilievo per la CRI di Vergato e quindi accettai anche per par-conditio, ma anche qui venni ispirato anche dalla collocazione che non prevedeva una scultura attaccata ad un muro, ma piantata nel prato.  Ho quindi rappresentato a “tutto tondo” una mano che stringe una croce rossa  a rappresentare l’uomo sofferente che si aggrappa all’offerta di aiuto. Il titolo è “La Croce Rossa”.

Un caro saluto

Alfredo Marchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Al fine di evitare spam tra i commenti vi invitiamo ad inserire la stringa che vedete qui rappresentata nello spazio successivo.

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input
 = 
Grazie della collaborazione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi