Il futuro è arrivato a Vergato… ma nessuno se ne è accorto

2019/02/15, Vergato – Il futuro è arrivato a Vergato… ma nessuno se ne è accorto, di Giuseppe ARGENTIERI, consigliere, gruppo Vergato Cambia Musica

Amministrare oggi un Comune non è sicuramente facile, le aspettative dei cittadini, i bisogni di servizi efficienti e sicuri, la manutenzione del territorio in condizioni fruibili sia per chi ci abita che per chi lo frequenta turisticamente richiedono grandi sforzi organizzativi ed investimenti economici ingenti.
Risulta quindi fondamentale avere la capacità di ascoltare e confrontarsi con i cittadini, condividere le difficoltà vissute dal tessuto commerciale, imprenditoriale ed agricolo, comprendere i disagi che la riduzione dei servizi determinano sulle persone più fragili, affiancare il mondo dell’associazionismo e del volontariato nello svolgimento delle loro attività per evitare di disperdere risorse in progetti ed investimenti che risultano sbagliati o divisivi del tessuto sociale della comunità che si amministra.
Dico questo perché a mio modesto parere affermare, come ha fatto l’amministrazione vergatese, che “Il futuro è arrivato” elencando una serie di interventi e lavori più o meno discutibili realizzati o in fase di realizzazione nell’ambito del territorio comunale, rappresenta un esercizio di demagogia e presunzione senza limiti.
Pretendere di trovare consenso calando dall’alto, negli ultimi mesi di vita amministrativa, opere ed
investimenti elevandosi a portatori supremi di “futuro” quando, in quasi cinque anni di amministrazione è stato dimostrato nei fatti come i problemi di Vergato e dei vergatesi non siano stati assolutamente compresi ed affrontati, mi sembra un’operazione che susciterebbe ilarità se non si traducesse in anni di assoluto immobilismo e perdita di centralità politico-amministrativa nella media valle del Reno.
Il pressapochismo con cui sono stati trattati temi fondamentali come il riordino ospedaliero, la realizzazione della Fontana del Maestro Ontani, la gestione in maniera associata attraverso l’Unione dei Comuni di diversi servizi fondamentali, la manutenzione ordinaria del capoluogo e delle frazioni hanno
creato divisioni e spaccature tra le varie componenti della società anziché diventare argomenti aggreganti per lo sviluppo futuro di Vergato, sviluppo che non può prescindere dall’analisi orgogliosa di quello che Vergato è stato e ha rappresentato per la Valle del Reno per riportare il paese, anche alla luce dei possibili cambiamenti territoriali amministrativi, alla dignità che gli compete.
Ritengo quindi indispensabile che si crei una squadra di persone empatiche che uniscano l’esperienza
alla profonda conoscenza del tessuto sociale del paese, che pongano sullo stesso piano di importanza il
dialogo, il confronto con i cittadini, la cura del dettaglio quotidiano alla progettazione e realizzazione di
progetti ad ampio respiro, ambiziosi e di notevole importanza per sviluppare, e non imporre, il futuro
di Vergato in modo armonico, coerente e condiviso con i vergatesi, con grande attenzione al mondo
infantile e giovanile che, anche se nei numeri è quantificabile in circa il 30% della popolazione, rappresenta il 100% del nostro futuro.

Il futuro, nel momento in cui si concretizza, diventa passato.

Comments are closed.

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi