Prof. Roberto Martignoli p. 6 – Liserna; Divagazioni di un pellegrino

VN24_160121_Martignoli R_Liserna Lourdes_0012016/01/23, Vergato – Siamo alla sesta puntata della pubblicazione del libretto scritto dal prof. Roberto Martignoli – Il Santuario della N.S. di Lourdes in Liserna, le precedenti pubblicazioni le troviamo nella nuova disposizione delle categorie (in corso di completamento);
http://vergatonews24.it/category/luoghi/news-notizie/news-vergato/liserna/

DIVAGAZIONI DI UN PELLEGRINO

Montavo dolcemente la strada mulattiera che da Vergato conduce al Castello di Liserna la sera del venerdì 15 luglio 1904.
VN24_160121_Martignoli R_Liserna Lourdes_023Un suono argentino dolcissimo di campane richiamò subito la mia attenzione e domandai a me stesso se era fantasmagoria o realtà ; cercai indovinare guardando fra i rami fìtti del bosco di quercie che ombreggia le pendici della Cà Nova di Nanni Leverà, e vidi un chiarore rosso prodotto certo da fuochi del Bengala.

Domandai ad una contadinella che mi raggiunse sulla strada per far ritorno al suo casolare : perchè quella luce, perchè questo suono di campane?
— Domani è la festa di N. S. di Lourdes nella nostra bella chiesa delle Caselle. —
Avevo compreso… mi assisi per ammirare la scena pittoresca e per riflettere sulle cose della terra.
46
VN24_160121_Martignoli R_Liserna Lourdes_024E come se io non appartenessi più a questo povero mondo, e come se io sognassi, vedeva che in questi luoghi un sacerdote aveva cercato, un tempo, di vendere la statua della Vergine, cui gli antichi montanari avevano portato tanto affetto, tanta devozione; vedeva un vecchio montanaro incontrare un uomo che portava sulle spalle un oggetto pesante coperto di tela, fermarlo e chiedergli:
— Che cos’hai?
— La Madonna.
— Che ne vuoi fare?
— L’ ho comperata.
— Ah questo poi no; riporta l’Immagine ove l’hai presa, o ti ci costringo a forza! —

Il tristo mercante non si fa ripetere due volte l’ingiunzione e riporta l’Immagine al venditore, che la chiude in una cassa, forse per preservarla dalla polvere.
E io diceva, non più sognando: Oh Vergine beata madre tenerissima, come sai regnare fra gli uomini! Là ove un ministro di Dio ti chiude in una cassa, dopo averti levata dall’altare in cui raccoglievi gli omaggi de’ tuoi figli, là ove non si vuole che il tuo viso di madre sorrida tutti i giorni ai figli, tu sai farti costruire un altare splendido, innanzi a cui pregano non solamente i montanari, ma in ispirito migliaia e migliaia di figliuoli di ogni parte di Europa.

Liserna, 18 luglio 1904.

Il Pellegrino

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi