Era il 1983 – L’albero di Natale segato: la cosa è troppo grossa non la dobbiamo fare passare…

2017/12/24, Vergato – La vicenda dell’albero di Natale romano che si è preso il nome di “spelacchio” ha riportato alla mente uno “scherzo” che alcuni buontemponi fecero a Vergato sempre a carico dell’albero di Natale del tempo. Pronto l’intervento dell’allora sindaco Antonio Comani il quale diede un ordine perentorio ai vigili urbani; Scoprite chi è stato, la cosa è troppo grossa e non la dobbiamo fare passare…

Così fu!

La vicenda la racconta molto bene Giacomo Calistri sulle pagine de “Il Resto del Carlino”

Carlino Bologna – Venerdì 25 marzo 1983

Se la caveranno con una multa di 375 mila lire a testa i tre giovani di Vergato che la notte di Natale si divertirono a segare il tronco dell’abete che l’amministrazione comunale e l’associazione commercianti avevano «piantato» sull’asfalto di piazza dei Capitani della Montagna. Così ha stabilito il giudice Massimo Toppi, pretore del mandamento vergatese, d’innanzi al quale sono comparsi ieri mattina i tre imputati della «bravata»;
Sono tutti del posto e nei loro confronti era scattata la denuncia all’autorità giudiziaria ad opera dei vigili urbani di Vergato.

Su richiesta degli imputati e sulla base di quanto stabiliscono disposizioni legislative in materia giudiziaria entrate in vigore dal 1981, il dottor Toppi ha in pratica applicato la pena sostitutiva della reclusione prevista invece dall’articolo 635 dei codice penale, Ciò è stato resto possibile in considerazione della non rilevante entità del danneggiamento arrecato, dal fatto che il comune era già stato risarcito dell’ammontare dei danni (150 mila lire) e per via della giovane età dei tre accusati. Questi ultimi hanno ascoltato la sentenza di condanna a loro carico al termine di una udienza lampo, aperta e chiusa nello stesso istante, in quanto il pretore ha dapprima comunicato di non doversi procedere nella istruttoria dibattimentale e quindi ha dato lettura dei dispositivo della sentenza.

Viene così messa in archivio una vicenda che aveva fatto discutere per alcuni mesi gli abitanti di Vergato e che addirittura aveva dato spunto ad una delle dodici società che organizzano il carnevale vergatese per allestire un carro dedicato al povero albero di Natale abbattuto.

Lo «scherzo» che I tre giovani architettarono ai danni dei loro compaesani venne attuato durante le feste natalizie. Un bel mattino gli abitanti di Vergato sgranarono gli occhi quando videro che il gigantesco abete illuminato di lampadine colorate che era stato eretto nella piazza principale del paese giaceva lungo e disteso sull’asfalto.

Furono in molti ad offendersi per la beffa e in molti fecero pressioni sui vigili urbani e sui carabinieri perchè fossero identificati i responsabili del «fattaccio». Così è stato.

Al termine delle indagini (in gennaio) venne depositata in pretura la denuncia a carico dei tre giovani che pagheranno adesso, nel vero senso della parola, la bravata di una notte d’inverno, (g. cal.)

Ricerca documentale a cura di Umberto B.

Buon Natale…anche a loro!

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.<br>Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,<br>acconsenti all'uso dei cookie.<br> Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi