GEV chi sono e cosa fanno

2020/01/04, Vergato – Abbiamo più volte incontrato le GEV in giro per Vergato dove hanno pure una sede presso la stazione ferroviaria. Dubbio ci da la possibilità di conoscerle meglio con i documenti che ci invia.

Foto repertorio

03/01/20 –  DAMB-2020-15 – Struttura adottante: Struttura Autorizzazione e concessione Bologna Adottante: PATRIZIA VITALI
Area Autorizzazioni e Concessioni Metropolitana. L.R. 03/07/1989 n. 23 – Approvazione dei “Programmi annuali delle attività – Anno 2020” per i Raggruppamenti di Guardie Ecologiche Volontarie operanti sul territorio della provincia di Bologna

Il Programma di lavoro annuale
ai sensi dell’Art.2 (comma 2) della L.R. 23/89 e dell’Art.3
della Convenzione sottoscritta tra Arpae ed il Raggruppamento C.P.G.E.V.
Introduzione La figura della Guardia Ecologica Volontaria (G.E.V.) è stata istituita per la prima volta in Emilia-Romagna con la L.R. 2/77 e successivamente ridefinita compiutamente con la L.R.
23/89 “Disciplina del Servizio Volontario di Vigilanza Ecologica”.
Le G.E.V. sono operatori ambientali volontari in possesso di Decreto Prefettizio di Guardia Particolare Giurata e di Atto di Nomina rilasciato fino al 31/12/2014 dal Presidente della Provincia e nel corso del 2015 dalla Città Metropolitana di Bologna1 , previo corso di formazione ed esame di abilitazione.
Le G.E.V promuovono e diffondono l’informazione in materia ambientale, collaborano con gli enti competenti alla vigilanza attraverso segnalazioni, ed esercitano il potere di accertamento relativamente a disposizioni di legge ambientali che prevedano sanzioni amministrative pecuniarie.
Le G.E.V. non possono operare individualmente o in modo autonomo, ma devono operare esclusivamente all’interno di Raggruppamenti provinciali che sono strutture associative, con propria autonomia organizzativa, operativa e gestionale, dotate di proprio Statuto e Regolamento di Servizio approvato dalla Autorità di Pubblica Sicurezza.
La nomina per ogni singola G.E.V. è l’atto che permette alla guardia di operare e contiene dettagliatamente le disposizioni di legge per le quali ha potere di accertamento.
Dal 1/01/2016, in base alla la L.R. 30 luglio 2015, n. 13 (art. 16, comma 3, lett. c), sono state conferite ad Arpae, le funzioni precedentemente conferite alle Province ai sensi della legge regionale 3 luglio 1989, n. 23 (Disciplina del servizio volontario di vigilanza ecologica), fatta salva l’applicazione degli articoli 6 e 7 della medesima legge che spettano alla Regione, che esercita inoltre le funzioni di indirizzo (anche attraverso apposite direttive), di pianificazione e di programmazione, compresa l’erogazione di contributi.(art. 15, comma 1, L.R. n. 15/2013).
Arpae è quindi l’ente delegato alla promozione del Servizio di Vigilanza Ecologica Volontaria, disciplina i corsi di formazione per nuove G.E.V. e concorda con gli stessi e con tutti gli enti che hanno competenze ambientali, un programma di attività. Segue, vedi documenti allegati sopra…

Foto repertorio
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi