Relegato in un cantone e risorto “Il Rompiglione”

VN24_Rompiglione_Umberto-00012013/09/01, Vergato – Foglio di critica e informazione di Vergato, questo il sottotitolo de IL ROMPIGLIONE©, esperimento vergatese di libera informazione. Le notizie ricevute assieme alla copia che pubblichiamo sono scarse e frammentarie mentre sembra certo il motivo della chiusura… minacce di querele e altri meno nobili motivi. Si può censurare o meglio chiudere un foglio su cui scriveva gente del calibro di Gino Ontani, poi meglio conosciuto come Luigi, diventato artista di fama mondiale? Oppure Piazza Marino, re dei cantastorie?… ma anche Pierino col Tirino, Vaticano2, La Primula Goliardica, Gino Sarti, partigiano e scrittore, Il Mattacchione, Vespasiano e altri ancora… peccato! Non ci rimane che lanciare un appello:

Chi ha copie di pubblicazioni, conosce gli autori, ha informazioni utili a ricostruire questa storia di vita lo comunichi a: info@Vergatonews24.it oppure a Umberto Bernardi proprietario del nr. pubblicato e ideatore de IL NUOVO ROMPIGLIONE VERGATESE, esce (su questo blog) quando può e non costa nulla!

Ecco le prime tre pagine...il resto verrà tradotto più avanti in digitale… tornate su questo articolo!

VN24_Rompiglione_Umberto-0001 VN24_Rompiglione_Umberto-0003 VN24_Rompiglione_Umberto-0002

 

EDUCAZIONE+DIPLOMAZIA+IPOCRISIA

Apro  il Palazzi  e leggo

Educazione-il  comportarsi in ogni occasione  con modi gentili.

Diplomazia – esperienza e astuzia nel trattare gli affari e nelle relazioni da persona a persona.,

Ipocrisia – simulazione di buona qualità a fine di ingannare.

Tre parole, tre condizioni d’intendere e d’agire. Pero!  Guardiamoci attorno e dentro e cerchiamo di esattamente distinguere e non ci riusciremo perchè tre, pos­sono, col tempo, essere una sola. Salutare, sorridere condursi bene – stesse cose quando è di dovere – idem quando fa comodo. Certo che l’educazione è una costrizione noiosa e la libertà a non essere gentili o ossequianti è cosa difficile  da concedersi se non si accetta l’etichetta di scorbutico. Certo che l’allegoria degli inchini e dei sorrisi è un pò deprimente  se  analizzata a freddolina se analizzata con convinta ipocrisia risulta una  soddisfacente situazione.
A chi la colpa; al pensiero ipocrita-calcolatore o al comportamento burat­tino senza convinzione?

Gino  Ontani

Una simpatica poesia pervenutaci:

Storia d’amore

C’erano  graffi  recenti,
sulla tua pelle  di neve,
“E’ stato  il  gatto”,
sì  accesero   semafori  rossi
sulle  tue  gote,
poi lividi  turchini
sulle  tue natiche,
spicchi  di luna pallida
di marzo.
“E’ stato  il  gatto.”
Le   cime delle betulle
scherzavano  con lo  smalto del  cielo.
Ma scopersi che non avevi un gatto;
così  ti lasciai.

(Gino Sarti)

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.<br>Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,<br>acconsenti all'uso dei cookie.<br> Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi