Festival di Canto Corale, “Come Canta la Montagna” – Giugno 2015 X° edizione

150610_Vergato Estate-006 copia2015/06/10, Vergato – Come Canta la Montagna – Esibizione di cori – Venerdì
Grizzana Morandi Fienile del Campiaro – 12 Giugno ore 21
Concerto
Coro A.N.A. di Vergato Direttore: Cristian Gentilini
Coro “La Rocca” Gaggio Montano Direttore: Caterina Centofante

 

Vergato Piazza Capitani della Montagna – Sabato 13 Giugno ore 17
Concerto aperitivo Coro A.N.A. di Vergato Direttore: Cristian Gentilini
Coro A.N.A. di Latina Direttore: Roberto Stivali

150610_Vergato Estate-007 copiaCastel D’Aiano Sala civica  – Sabato 13 Giugno ore 21
Gran Concerto
Coro A.N.A. di Vergato Direttore: Cristian Gentilini
Coro Monte Pizzo Direttore: Eleonora Guarino
Coro A.N.A. di Latina Direttore: Roberto Stivali
Castel D’Aiano Cori in piazza – Domenica 14 Giugno ore 10,30

Coro A.N.A.
Vergato
150610_Vergato Estate-008 copiaIl coro è nato nel marzo 1997 all’interno del
Gruppo A.N.A. di Vergato, come momento di aggregazione e socializzazione per i tanti amanti del canto di montagna, ed ha l’intento di tenere vivo e valorizzare quel grande patrimonio che è il canto popolare, ed in particolare il repertorio alpino. II coro ha partecipato a diverse occasioni celebrative organizzate dalla Associazione Nazionale Alpini sezione Bolognese-Romagnola. Si è esibito durante le adunate nazionali di Padova (1997), Brescia (2000) e Parma (2005), ed in molte altre occasioni ufficiali fra cui la cerimonia commemorativa tenutasi a Bologna nella Chiesa dei Servi in ricordo della Regina Maria Josè. Dal 2004 al 2007 ha partecipato alPInternatìonalChoirFestival Alta Pusteria riportando un caloroso successo. Attualmente il coro è costituito da 23 coristi. Dall’anno 2003 il coro è diretto dal m° Cristian Gentilini.

Coro Monte Pizzo
Lizzano in Belvedere
150610_Vergato Estate-005La storia del Coro Monte Pizzo risale ad una fredda notte d’inverno del lontano 1965 quando alcuni amici amanti della montagna fra cui ex Alpini, si riunirono intorno ad un fiasco di vino e per ingannare il tempo in modo diverso dalla solita partita a carte, si misero a cantare canzoni della montagna e del folklore. L’idea piacque talmente che decisero di dare vita ad un coro vero e proprio. Nacque così il Coro Monte Pizzo, montagna che sovrasta il nostro paese, Lizzano in Belvedere, sull’Appennino Tosco-Emiliano, in provincia di Bologna. Da quel giorno il coro andò sempre ampliandosi, fino a raggiungere l’attuale effettivo di una trentina di elementi. Il nucleo di allora è quello di oggi, con il vigoroso apporto di una nutrita schiera di giovani, amanti pure loro del bel canto e del buon vino. Nutrito è pure il repertorio che alterna veri e propri canti alpini a melodie popolari non strettamente attinenti alla montagna. Il Coro Monte Pizzo ha organizzato per molti anni durante l’estate il “Festival Internazionale del Folklore” nella piazza principale del paese; Dal 1985 partecipa, ogni due/tre anni, alla rassegna “Armonie in Europa”. Nel 1989 ha partecipato alla rassegna “avvento a Vienna” cantando nella sala delle feste del Municipio di Vienna. Nel 1991, invitato dalla società Dante Alighieri di Denver (Colorado) il Coro ha cantato a Denver, Vineland e Washington dove il senatore Bob Dole, che ha combattuto sui nostri monti durante la seconda guerra con la decima divisione di montagna degli Stati Uniti, da sempre legata al Coro Monte Pizzo.

Coro La Rocca
Gaggio Montano

VN24_Marco Sandrolini_DSC_8743 copiaCostituitosi nell’anno 1976, è attualmente composto da circa 30 voci maschili. Nel corso degli anni il Coro si è distinto per aver svolto un accurato lavoro di ricerca nell’ambito del canto popolare, in particolare nel territorio del proprio Comune di Gaggio Montano, ricerca che è culminata con il recupero di 1250 “cante” grazie all’impegno di alcuni coristi e dell’allora Maestro del Coro Paolo Bernardini, nonché alla determinante guida del Maestro Giorgio Vacchi di Bologna che ne ha curato la trascrizione completa e la loro catalogazione. Almeno 600 di queste “cante” sono state trascritte dal Maestro Walter Chiappelli, persona di grande professionalità artistica e musicale e direttore per molti anni del Coro. Il repertorio che il Coro “La rocca” attualmente esegue è principalmente composto da canti d’origine popolare in gran parte frutto della ricerca di cui sopra, è arricchito inoltre da altri provenienti dalla tradizione classica alpina e religiosa. Dal gennaio 2013 la direzione del Coro è affidata a Caterina Centofante.

Coro A.N.A.
Latina
VN24_Marco Sandrolini_DSC_8742 copiaCantare, cantare sempre e soprattutto insieme: è questa la passione che anima, da sempre, i cantori del Coro ANA di Latina, fin da quando le melodie cantate dai Pionieri chiamati a bonificare l’Agro Pontino risuonavano nelle loro famiglie. Erano giovani in un paese giovane, cominciarono a cantare finché il richiamo delle proprie radici, cariche di tradizione alpina, li portò a fondare un unico gruppo che nel 1993 divenne parte vitale della sezione A.N.A. di Latina. Numerosissimi i concerti in tutta Italia e le partecipazioni alle principali rassegne corali nazionali, accompagnati, ogni anno, da tournée internazionali, tra cui quelle in Danimarca, Svizzera, Spagna, Russia, Lituania, Lettonia, Romania, Austria, Repubblica Ceca, Catalogna, Slovacchia. Nel 2007 è stato invitato a partecipare al Festival Corale Mondiale “Singing World” di S. Pietroburgo, ripreso dalle principali emittenti televisive russe, durante il quale, unico coro italiano, si è esibito con importanti cori provenienti da tutto il mondo. In ogni occasione presenta il proprio originale repertorio, fondato, oltre che su brani della tradizione più classica, su nuove elaborazioni di musiche popolari e su composizioni originali; in ogni occasione si fa portatore e promotore dei valori e delle tradizioni culturali dell’Agro Pontino.
VN24_Marco Sandrolini_DSC_8741 copiaNel 2006 è risultato vincitore del Primo Premio Assoluto al “T.I.M. Competition”, Torneo Internazionale di Musica a livello Europeo, la cui fase finale si è svolta a Roma. Di particolare emozione i due concerti tenuti in Vaticano alla presenza di Sua Santità Giovanni Paolo II: il primo nella sala Nervi ed il secondo sul sagrato della Basilica di San Pietro. Brani originali quali “Mia Terra”, “9 Ottobre”,”Luce nel Deserto” nonché quelli che compongono l’esclusiva e particolare “Messa Alpina”, composti dal Maestro Francesco Milita, sono ormai entrati a far parte del repertorio di tanti cori di montagna, che guardano all’esperienza degli Alpini di Latina come a un esempio di passione, disciplina e creatività. È la stessa passione che, ogni anno, in autunno, li porta ad organizzare a Latina, a fini benefici, la Rassegna Corale Internazionale “Canti della Montagna”, di cui sono ospiti cori provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero. La direzione artistica è affidata a Roberto Stivali, che dopo varie esperienze nella direzione corale, grazie alla passione, alla sensibilità e alle grandi capacità artistìche ha felicemente incontrato il Coro A.N.A. di Latina.

Il Comune di Castel d’Aiano. situato sullo spartiacque tra Reno e Panare, conta una
il numero dei residenti. Tale aumento è stato possibile anche grazie agli sforzi profusi per incentivare le attività artigianali ed industriali, mantenendo costante l’impegno
11 Territorio è composto, oltre che dal Capoluogo, da cinque frazioni: Casino, Rocca di ìiofreno, Santa Maria dì Labante, Sassomolare, Villa d’Aiano. L’area compresa all’interno dei confini con i Comuni dì Montese, Zocca, estremamente eterogenea passando dai 500 metri s.l.m ai 1050 metri s.l.m. della cima più alta. Completamente immerso nel verde dell’Appennino Bolognese presenta come “fiore all’occhiello” oltre alla ricchezza di posti la modernità e l’efficienza dei suoi favolosi impianti sportivi. Gli 820 metri di altezza del Capoluogo rendono il clima gradevole mentre la rinomata salubrità dell’aria indica il paese come luogo di villeggiatura ideale anche per bambini, anziani e intere famiglie.

VN24_Marco Sandrolini_DSC_8739 copia VN24_Marco Sandrolini_DSC_8738 copia VN24_Marco Sandrolini_DSC_8740 copiaVergato, posto alla confluenza tra il torrente Vergatello e il fiume Reno, ha un territorio piuttosto vasto e oltre alle zone fluviali, abbraccia ampie parti montane. Sede per oltre tre secoli (1414-1796) dei Capitani turbolenti territori appenninici), mostra ancora i toro stemmi sulla facciata dell’omonimo palazzo in centro al paese, oggi arricchito da vetrate realizzate dall’artista Luigi Ontani. Diverse sono le località del territorio gli antichi borghi di Calvenzano, Monte Cavalloro, Costonzo, Suzzano di Cereglio e il complesso romanico della Pieve di Roffeno.

Info: Marco Tamarri 3401841931 e cultura@amvreno. provincia.bo.it

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi