Vergato informa – Guida ai servizi comunali – Settore lavori pubblici

2017/03/11, Vergato – Ritorna l’archivio di APCS con la collezione di Vergato informa, il giornalino dell’amministrazione comunale per informare, appunto, i cittadini del lavoro sia dell’amministrazione ma anche delle opposizioni presenti in consiglio comunale,  una raccolta che va da questo numero; Novembre-dicembre 1986- n.2 agli ultimi pubblicati.

Nella foto di copertina; Il nuovo impianto di depurazione del Capoluogo. Costato 515 milioni, servirà nel prossimo futuro anche la zona Europa – America, in Comune di Grizzana. È già in funzione, con ottimi risultati.

Da qui la pubblicazioni di articoli che trattano di temi attuali o comunque di interesse. Trent’anni di storia, di vicende, di cronaca di un paese che guarda al futuro, spesso, con rimpianti per il passato.

Quando si arriva alla nostra età è meglio avere dei ricordi che dei rimpianti …diceva Enzo Biagi…

Guida ai servizi comunali – Settore lavori pubblici

COMPETENZA NEL SETTORE
L’Ufficio Tecnico Comunale, Settore Lavori Pubblici, è il tramite con cui il Comune di Vergato fornisce ai cittadini, direttamente o con strutture delegate, essenziali servizi: acquedotti, fognature, strade, edifici scolastici e di pubblica utilità, illuminazione stradale, igiene urbana, vigilanza sulle strade comunali, trasporti scolastici, impianti sportivi e verde pubblico, manutenzione generale.
A questo si aggiungono i rapporti con organi dello Stato ed Enti quali Regione, Provincia, Comprensori, ENEI, SIP, Ferrovie, Genio Civile, COSER e ACOSER per tutto ciò che riguarda finanziamenti, controlli e adeguamenti di installazioni pubbliche nuove o esistenti.
Il Settore ha poi la completa responsabilità sui lavori pubblici in appalto: attualmente sono 23, tra quelli in corso e quelli da collaudare; altre
12 opere, per oltre un miliardo, sono state recentemente finanziate e inizieranno in primavera, e di altre 15 (per circa 3 miliardi) è in corso la progettazione per la successiva richiesta di finanziamento. Naturalmente, ogni opera pubblica comporta, per l’Ufficio, programmazione generale degli interventi, rapporti con i professionisti incaricati, controllo dei progetti e degli atti contabili, procedure a norma di legge per l’appalto dei lavori e per le eventuali acquisizioni di aree private, accertamenti sui requisiti delle imprese esecutrici, controllo e supervisione dei lavori.
E poi, ogni giorno, i mille problemi, grandi e piccoli, sollevati da cittadini e amministratori. Per tutto questo c’è una struttura incredibilmente ridotta, costantemente oberata, sollecitata, criticata, premuta da ogni parte.
Un Istruttore Tecnico, responsabile del Settore, e 21 addetti ai servizi esterni (24 con le prossime assunzioni): con tutte le immaginabili inadempienze, soprattutto a livello d’ufficio, che contribuiscono a dare della struttura comunale una ingiustificata e non desiderata immagine di ritardante burocrazia.
Allora, se il Comune deve sapersi adeguare al nuovo con prontezza e realismo, apparati come il Settore Lavori Pubblici, devono essere messi nelle condizioni di funzionare, sia a livello amministrativo che tecnico-esecutivo.
Problemi impellenti come il risanamento ambientale, la sicurezza degli edifici pubblici, la stabilità dei suoli, richiedono risposte urgenti e concrete, che solo una struttura funzionale può fornire. In caso contrario c’è la paralisi, il caos amministrativo, il totale disservizio: ed è un rischio che stiamo correndo.
Per finire, una proposta: organizzare, con il coordinamento del Settore Lavori Pubblici e sulla base delle indicazioni nazionali e regionali, un efficiente organismo di protezione civile (neve, inondazioni, frane, incendi boschivi) che si avvalga anche del numeroso associazionismo presente nel nostro Comune.
Ferdinando Petri, Architetto responsabile del Settore Lavori Pubblici

SERVIZI DI MANUTENZIONE
assegnazione personale di servizio:
1 assistente addetto agli impianti elettrici;
2 autisti per il servizio scolastico;
2 addetti ai servizi cimiteriali;
1 addetto agli impianti sportivi del capoluogo;
3 addetti alla raccolta e trasporto nettezza urbana;
3 addetti a Cereglio, Tolè e Rióla per nettezza urbana aiuole, giardini, fontane, impianti sportivi ecc.;
1 addetto ai giardini, piante aiuole ecc. nel capoluogo;
2 addetti alla nettezza urbana nel capoluogo;
3 addetti alla viabilità a Rióla, Cereglio, Tolè e zone circostanti;
5 addetti alla squadra per sostituzioni, interventi di emergenza e programmati, alle attività di magazzino ecc.;
Totale servizi manutentivi addetti n. 23 Questo personale, integrabile per brevi periodi di lavoro in squadra, forma una unità operativa sperimentale alle dipendenze del settore, diretta dall’assistente capo squadra.
A fine giugno 1987 sarà verificata Futilità di tale U.O. e vi saranno apportate tutte le varianti suggerite dall’esperienza.

COME LAVORIAMO
Ipotesi di impiego del personale tecnico esterno a seguito del piano di ristrutturazione approvato dal Consiglio Comunale il 28/7/1986:
1 Assistente tecnico, addetto all’organizzazione dei lavori manutentori;
1 Elettricista, responsabile della manutenzione di tutti gli impianti elettrici e di illuminazione;
2 Autisti addetti al trasporto scolastico;
2 Necrofori, addetti ai servizi cimiteriali per l’intero Comune;
1 Addetto agli impianti sportivi del Capoluogo;
1 Addetto al verde pubblico del Capoluogo;
3 Addetti alla raccolta e trasporto della nettezza urbana;
6 Addetti alla pulizia e all’ordinaria manutenzione di strade, giardini, fontane, impianti sportivi e altro nelle frazioni di Rióla, Tolè, Cereglio e relative vicinanze;
2 Netturbini per il Capoluogo;
5 Addetti alla manutenzione generale e agli interventi straordinari su strade, edifici e impianti tecnologici.
In caso di diversa gestione del servizio, così come è accaduto per gli acquedotti, gli addetti alla raccolta e al trasporto della nettezza urbana verranno destinati alla manutenzione.
Il personale addetto alle frazioni verrà, all’oc- correnza, utilizzato anche per la formazione di squadre di lavoro operanti sulTintero territorio e seguirà la mobilità derivante dalle esigenze globali del servizio: per lo sgombero della neve si cercherà, ove possibile, di mantenere inalterati i gruppi di lavoro esistenti nelle frazioni.
Il personale comunale opera su aree, edifici e installazioni di proprietà pubblica; ogni eccezione pertanto deve essere motivata e preventivamente autorizzata.
Fra queste rientrano i casi sociali (servizio neve per case isolate abitate da anziani soli e/o ammalati) ed eventuali casi convenzionati che recuperino dal privato i costi dell’intervento.

VERGATO INFORMA: bimestrale a cura del Comune
Direttore Responsabile: Rino Nanni
Redazione: Dante Fini, Corrado Righi, Franco Gamberi

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.<br>Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,<br>acconsenti all'uso dei cookie.<br> Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi