Ciao Betta, … eterna stella sei!

2017/12/12, Vergato – Eterna stella sei… la conclusione della lettera della pronipote Margoux letta dal prof. Dario Mingarelli al termine della commovente cerimonia funebre. L’abbraccio dei vergatesi è arrivato come solo in qualche occasione si può vedere, segno delle tracce che possiamo lasciare su questa terra…forse senza accorgertene…

Ciao Betta,
Volevo scriverti questa lettera perché siamo in un periodo difficile. Ho una rabbia immensa. Queste cose non dovrebbero succedere, ma soprattutto non dovrebbero capitarti. Non voglio fare una tragedia o un dramma perché non ne hai proprio bisogno. Allora io voglio solo mettere in luce la donna incredibile che sei. Ogni mio ricordo con te è bellisimo. Ti ho sempre voluto un gran bene da quando sono piccola fino ad ora. Tutti questi momenti passati con te, i natali ad Amore, le cene in famiglia al ristorante, a casa, sono tempi di un valore inestimabile. Rimarranno tutta la vita nella mia mente, ma soprattutto nel mio cuore. Sei un sole, sempre di buon umore, sempre in giro, sempre a fare feste e a fare felici le persone. Questo dimostra la tua grandissima generosità.
A me, a Maxime e a Maylis, hai regalato così tanto, forse senza accorgertene. Sempre sorridente e piena di energia…
Per me è importante che tu sappia quello che penso di te, e l’immagine che mi trasmetti. Non so come tu possa sentirti oggi, lo, come tutta la famiglia, vorrei fare qualcosa e ti sono vicina… Noi siamo una famiglia unita e questa famiglia Viti-Cinti è uno dei motori della mia vita. A volte non diciamo abbastanza spesso che ci vogliamo bene ma lo dimostriamo con un grande affetto, che non ha prezzo. La nostra forza è che possiamo sempre contare gli uni sugli altri. Penso che sia importante dire che ci vogliamo bene e non aspettare tragedie come queste per dirlo. Allora, anche se nel tuo cuore lo sai, avrei dovuto farlo prima e molto più spesso : ti voglio bene.
Novembre 2017

Ed eccoci qua, Lunedì 11 Diciembre 2017, ricomincio a scrivere questa lettera.
Ieri, Domenica 10 Dicembre, hai raggiunto il cielo e le stelle e ti sei trasformata in un angelo, il nostro angelo. Non ti dimenticheremo mai.
Questa lettera non potrai leggerla, però so che oggi l’ascolti da lassù.

Finirei con queste parole di due canzoni di Celine Dion e Andrea Bocelli che rappresentano esattamente i nostri sentimenti per te.

Vola, vola, piccola ala
Vattene lontana, vattene serena
Che niente ti trattenga qua
Lasciaci, lascia la terra
Lascia il tuo mantello della miseria

Vola mio angelo, mio dolore
Abbandona il tuo corpo e lasciaci
Affinché finalmente la tua sofferenza cessi

Vai a raggiungere l’altra riva
Quella dei fiori e delle risate
Quella che volevi tanto

Vola verso il tuo ultimo viaggio
Lascia le tue ore affaticate
Sii un soffio, sii una colomba
Per poter volare

La luce che tu hai
Nel cuore resterà
A ricordarci che
Eterna stella sei

Lettere di Margaux, pronipote di Mauro e di Betta, abita a Parigi di madre francese.

Il prof. Dario Mingarelli conclude;
– Ringraziamenti, a nome di Mauro e Caterina, a operatori sanitari, amici che sono stati vicini, volontari della Croce Rossa che hanno portato al Bellaria numerose volte, nel tentativo di trovare una soluzione di cura, tutti i vergatesi che Le sono stati vicini.
– Auspico di investire nella ricerca piuttosto che in armamenti.

Direi di concludere con una frase di S. Agostino che Mauro e Caterina hanno fatto proprio come ultimo saluto alla carissima mamma e moglie Elisabetta (Betta) Nanni; Signore non ti chiediamo perchè ce l’hai tolta, ma ti ringraziamo per avercela data.

Il ricordo dei colleghi e colleghe della Farmacia;

Ci sono persone che hanno dentro il sole e la vita, che restano giovani per sempre.
Tu sei stata un Sole che ci ha illuminati per più di 30 anni, da quando sei arrivata, poco più che ventenne, e la Farmacia Marchi era ancora quella di legno, col bancone di marmo. Con alcuni di noi hai visto cambiare la farmacia; qualcuno è andato via, qualcuno è arrivato.
Tu sempre con noi.
Per questo, cara Betta, non ti diciamo “Ciao”, perché non ti lasciamo andare da nessuna parte, perché sarebbe troppo difficile immaginarci senza la tua vitalità. Dovunque tu sia ora a portare il tuo sorriso contagioso, noi ti teniamo anche qui con noi, nei nostri occhi, nei nostri gesti, nei nostri cuori.
Grazie per la tua forza nell’affrontare la vita, per le risate che ci siamo fatti, per la tua infinita disponibilità e la sincerità qualche volta pungente. La professionalità e la gentilezza verso il prossimo. E ancora, le vetrine spettacolari, la tua irrefrenabile voglia di mettere ordine, le ricette(di cucina), le pause-caffè, le feste di Natale, i compleanni, le gite e i traslochi insieme.
Grazie per aver potuto contare su di te.
Potremmo continuare ore. Poche parole che, nel cuore di ognuno di noi, significano un numero infinito di ricordi di te.
Ti vogliamo un bene immenso, Bet ❤️

Angela , Antonella, Betty, Chiara, Corrado, Giorgio, Laura, Maddalena, Paola, Roberta, Silvia, Stefania.

Ciao Betta, Vergato ti abbraccia!

La farmacia Marchi di Vergato inaugura il nuovo defibrillatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Al fine di evitare spam tra i commenti vi invitiamo ad inserire la stringa che vedete qui rappresentata nello spazio successivo.

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input
 = 
Grazie della collaborazione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi