Buongiorno Assessore Donini…la “pompa” della stazione aspetta!

2018/06/18, Vergato – Molti cittadini hanno segnalato di aver visto la “pompa” abbandonata dove sorgeva la torre serbatoio per locomotive recentemente demolita, Graziano Uliani sceglie la strada di risvegliare la memoria;

 

 

Buongiorno Assessore Donini,

come cittadino   vergatese ero presente  alla serata di presentazione dei lavori alla stazione  ferroviaria di  Vergato,  ristrutturazione che dovrebbe dare una bella e significativa veste a tutto il complesso ferroviario. La stazione di Porretta, in fase di completamento, ha ridato dignità all’edifico  e mi auguro che anche quella di Vergato assuma lo stesso aspetto.

Nell’incontro di Vergato, le fu chiesto di salvaguardare l’unico “monumento” rimasto, ovvero la pompa di alimentazione alle caldaie dei treni a vapore, che sicuramente risale a fine ‘800.

Ora, come vede dalla foto, giace tra i rottami. Mi auguro veramente che, come da lei promesso, venga ricollocata  nella  nuova  stazione a ricordo di un  glorioso passato.

Grazie per l’attenzione, cordialmente

Graziano Uliani

Per dovere di cronaca informiamo che questa mattina diverse “voci” hanno convinto gli assessori Zavorri e Gozzoli a recarsi sul posto per un sopralluogo. Dai contatti con gli operai al lavoro risulterebbe che il cimelio verrebbe portato in zona sicura in attesa di una giusta collocazione. Si è parlato anche del recupero dei blocchi in arenaria di Montovolo che facevano da supporto ai marciapiedi, utili come base per la fontana di Ontani, il Pincio o qualsiasi altra collocazione che non sia sotto uno strato di cemento lungo i nuovi marciapiedi della stazione…vedremo!

L’assessore Gozzoli precisa;

Gent.mo sig. Uliani

Mi permetto di rispondere alla sua legittima preoccupazione per la sorte della storica pompa di alimentazione delle caldaie delle motrici a vapore. Nell’incontro pubblico che avemmo nella sala Consigliare di Vergato con i dirigenti delle Ferrovie, presente l’Assessore Regionale Donini, non venne solo illustrato il progetto riguardante la stazione sia dal punto di vista ferroviario con il ripristino del secondo binario che da quello architettonico e funzionale, ma lo scrivente Assessore alle OO.PP. del Comune concordò con gli stessi funzionari e con l’Assessore Regionale, che il Comune di Vergato attraverso propri tecnici ed assessori, ovviamente coordinati dal Sindaco, potessero controllare l’andamento e la qualità dei lavori e la relativa tempistica attraverso contatti diretti in cantiere con i tecnici della Direzione Lavori delle Ferrovie.

Numerosi sono già stati i contatti in sito caratterizzati da uno spirito di sincera collaborazione finalizzata da ambe le parti al raggiungimento di risultati apprezzabili.

Ho volutamente illustrato il clima che pervade l’esecuzione dei lavori nella speranza che eventuali osservazioni di semplici cittadini possano essere raccolte da chi rappresenta il Comune in questa fase esecutiva, evitando di spargere notizie fuorvianti che procurano allarmi ingiustificati, anche involontariamente ed in buona fede.

Premesso tutto questo vengo alla preoccupazione per la pompa. Sin  dall’inizio il destino della pompa è stato fissato in un suo recupero, restauro e collocazione funzionante all’interno dell’area ferroviaria. Questa operazione è stata ribadita anche nel recente incontro di verifica ed aggiornamento dell’11 giugno scorso presso la sede delle FF.SS. di via Matteotti a Bologna presenti l’ing. Donzella delle FF SS e l’Assessore Donini. Che il manufatto sia stato smontato e posto a terra in mezzo ad altri elementi di rifiuto delle varie demolizioni non pregiudica l’integrità del pezzo fatto di robusta ghisa sferoidale. Tuttavia proprio questa mattina, assieme all’assessore Zavorri ci siamo recati nel cantiere ed abbiamo chiesto al Capo cantiere che la pompa sia più dignitosamente portata in area pulita nei pressi dell’area dove era presente la torre dell’acqua, in attesa della sua ricollocazione.

Per quanto attiene la parte architettonica e di rifiniture dell’edificio della stazione, sottopasso, ascensore e pensiline, lo standard adottato sarà quello già usato per la stazione di Porretta per cui chi volesse vedere in anteprima come si presenterà la nostra stazione lo potrà fare visitando quella di Porretta  già ultimata.

Concludo facendo presente che l’attivismo del Comune in questa vicenda non è certo mosso da volontà di protagonismo, ma semplicemente da spirito di servizio per evitare il ripetersi degli errori,  delle disfunzioni e delle brutture che hanno caratterizzato i più recenti lavori alla stazione.

Vergato lì  18 GIUGNO 2018

                PIER ANTONIO GOZZOLI

ASSESSORE ALLE OO.PP. DEL COMUNE DI VERGATO

https://vergatonews24.it/2014/10/31/la-storica-sorgente-di-casa-barili-dal-monte-aldara-alle-locomotive/

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi