Grande pubblico per Francesco Guccini e Giorgio Comaschi che si sono affrontati “come cani e gatti”

2018/09/21, Vergato – Grande pubblico in biblioteca “P. Guidotti” venerdì 21 settembre a seguire i due protagonisti Francesco Guccini e Giorgio Comaschi che si sono affrontati “come cani e gatti” a colpi di fioretto e non solo.

La biblioteca strapiena con due ali di gente in piedi ai lati,  ha risposto con grande divertimento e sonore risate ai colpi verbali dell’uno e dell’altro.

Graziose le due hostes truccate da cane e da gatto che ricevevano gli ospiti donando un piccolo gagget.

“Sei sicuro che il tuo cane Giotto deriva dal lupo come ha appena detto Francesco?” chiedeva il conduttore Silvano Monti a Giorgio. “No no, Giotto deriva dal pipistrello , basta guardargli le orecchie!” Giotto è il chihuahua di Comaschi.

 

 

“Il gatto è nettamente superiore al cane , il gatto è quasi divino, avete mai visto un gatto poliziotto? Il cane sì” ribatteva Guccini.

Molto simpatico Il giudice Mancuso Libero, che si è fatto coinvolgere da Monti e si è prestato a dare il giudizio finale sui due avversari smascherando G. Comaschi cinofilo sì ma con un fondo di gattofilo malcelato.

Un’ora di aria fresca è stata definita la serata da uno del pubblico.

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi