Dario Mingarelli – Un gigante nel panorama della storia del movimento cattolico italiano  

.

2019/06/03, Vergato – Archiviato il periodo elettorale vergatese, “rientra” il prof. Dario Mingarelli, pilastro portante di Vergatonews24.it.

Un gigante nel panorama della storia del movimento cattolico italiano  

Nel Giugno di 100 anni fa, Don Sturzo nel teatro Comunale di Bologna, celebro’ il primo Congresso del Partito Popolare Italiano  ispirato al famoso appello “ai liberi e forti”che tanta popolarita’ ebbe in Italia e che recluto’ fior fiore di cattolici  e non che condividevano il suo pensiero al punto che il partito divento’ una forza di grande rilievo nell’Italia del dopo guerra, riuscendo ad eleggere, prima della marcia su Roma 100 deputati. Moderò il Congresso un giovane: si chiamava De Gasperi.
Mi piace ricordare don Sturzo.. perchè fu ed è ancora, un mio idolo quando militavo nella DC e perchè lo ritengo estremamente attuale e ancora ricco di fermenti culturali  capaci di essere guida e riferimento per chi fa politica… Lui, prete, non volle mai confondere religione e politica, mai pensò a un partito confessionale come sostenevano autorevoli personaggi del mondo cattolico. Alla lotta di classe, contrappose la collaborazione fra le classi promuovendo ruoli da protagonista al lavoratore, nella gestione dell’azienda. Altri suoi obbiettivi erano la riforma tributaria sulla base dell’imposta progressiva, il decentramento amministrativo e la promozione di un sistema elettivo proporzionale. Idee moderne e originali e siamo nel 1919.. Subì l’esilio per molti anni per non essersi piegato al fascismo condiviso dalle gerarchie vaticane. Per lui la politica era la più alta forma di carità, intesa come servizio  a favore del popolo. La DC (non aderì formalmente) ereditò il simbolo del PPI ma non la sua profonda ispirazione e i cristallini ideali, che venivano citati ma sostanzialmente negletti. Tentarono di coinvolgerlo nell’operazione Gedda impropriamente chiamata operazione Sturzo, nel tentativo di opporsi al blocco socialcomunista, ma l’operazione fallì.
Parlare di don Sturzo mi esalta e mi rende triste: una grande figura di politico, di sacerdote, di cittadino, di studioso: un gigante nel panorama della storia del movimento cattolico italiano.
La celebrazione della sua figura spero sia un occasione per riflettere sulla nostra stagione politica che mostra non poche analogie con quelle vissute dal grande uomo di Caltagirone.
Dario Mingarelli
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi