I Carabinieri di Castel d’Aiano hanno arrestato un cinquantatreenne italiano

2020/04/04, Castel d’Aiano – I Carabinieri della Stazione di Castel d’Aiano (BO), impegnati nel contenimento e nella gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, hanno arrestato un cinquantatreenne italiano per resistenza a un pubblico ufficiale.

L’uomo è finito in manette al termine di un rocambolesco inseguimento iniziato durante un controllo, cui era stato sottoposto giovedì pomeriggio, mentre si trovava al volante di un’automobile ferma nelle vicinanze di via Val D’Aneva. Infastidito dal controllo dei Carabinieri che lo stavano identificando, soprattutto per capire le motivazioni della sua presenza nel bolognese, essendo residente in provincia di Trento, il cinquantatreenne, invece di attendere la fine del controllo, ha acceso il motore, ingranato la marcia ed è partito a tutta velocità, tentando la fuga, ma è stato raggiunto nella vicina località Canevaccia (BO).

Considerato l’atteggiamento suicidario del soggetto che, sapendo di essere braccato, si era chiuso nell’abitacolo e aveva iniziato a ingerire dei farmaci che aveva con sé, i militari hanno chiesto l’ausilio dei sanitari del 118 e dei Vigili del Fuoco per mettere in sicurezza il veicolo che nella fuga era rimasto bloccato in prossimità di una scarpata. Tranquillizzato dai Carabinieri, il cinquantatreenne è sceso dall’auto ed è salito a bordo di un’autoambulanza per farsi visitare, dopodiché è stato accompagnato in caserma e arrestato. Ispezionando l’auto, un’Audi A3, i militari hanno capito il motivo della fuga: ricettazione di opere d’arte che l’automobilista custodiva nel portabagagli.

La refurtiva è stata sequestrata, in attesa di essere restituita ai legittimi proprietari. In sede di rito direttissimo, celebratosi in videoconferenza, l’arresto è stato convalidato e il 53enne, responsabile anche di aver violato la normativa sanitaria in vigore, perché proveniente da un altro comune di residenza, è stato rimesso in libertà e sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di residenza.

All: Foto CC Bologna.

Fonte; Comando Provinciale Carabinieri Bologna

SASSO MARCONI (BO)

Questa notte, i Carabinieri della Stazione di Sasso Marconi (BO), durante un servizio di vigilanza ai supermercati, che di recente sono diventati obiettivi sensibili nel mirino dei criminali (v. comunicato stampa annesso, trasmesso il 28/03/2020), si sono imbattuti in una banda di malfattori che stavano tentando di sradicare, con un cavo di acciaio collegato a un’auto, la cassaforte del Discount ECU di via dell’Orologio. Alla vista dei militari, i malviventi si sono dati alla fuga a bordo di una BMW di grossa cilindrata, tentando di investire uno dei militari che nel frattempo era sceso dall’autoradio per fermare l’evento delittuoso. Senza farsi intimorire da un bolide lanciato a tutta velocità, il militare ha estratto la pistola d’ordinanza e ha aperto il fuoco contro i malviventi, ma non è riuscito a centrarli perché si è dovuto buttare a terra per evitare di essere investito.

All: Foto CC Bologna.

COMUNICATO STAMPA

CASALECCHIO DI RENO (BO) E ZOLA PREDOSA (BO)

Durante la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna, oltre ad arginare il flusso di persone che continuano a violare la normativa in vigore sul territorio nazionale, hanno intensificato la vigilanza ai supermercati, diventati obiettivi sensibili nel mirino dei criminali, come accaduto di recente a due punti vendita della società “Dpiù”, quello di via Giovanni Cimabue a Casalecchio di Reno (BO) e di via Risorgimento a Zola Predosa (BO). A Casalecchio di Reno (BO), i ladri sono fuggiti a piedi subito dopo l’effrazione e hanno abbandonato una Fiat Punto utilizzata come ariete per sfondare la porta d’ingresso. L’auto, oggetto di furto, è stata restituita dai Carabinieri della Stazione di Casalecchio di Reno (BO) alla legittima proprietaria, una signora bolognese. A Zola Predosa (BO), invece, è stata una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Borgo Panigale a mettere in fuga i ladri che stavano tentando di sfondare l’ingresso.

All: Foto CC Bologna (Supermercato di Zola Predosa (BO).

Comando Provinciale Carabinieri Bologna

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.<br>Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,<br>acconsenti all'uso dei cookie.<br> Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi