Ferragosto – Sulle strade 270 pattuglie con 540 Carabinieri, 7 Compagnie tra cui Vergato, vigilano sull’intera provincia di Bologna

2020/08/16, Vergato – Chi viaggia in questi giorni avrà notato un’insolita presenza di mezzi dei Carabinieri sulle strade, ecco spiegato il motivo: 

Le giornate di ferragosto sono notoriamente contrassegnate da un intenso flusso di traffico e da una severa recrudescenza dei reati predatori, sia a causa delle abitazioni lasciate incustodite, sia per l’enorme numero di persone che si sono recate nelle località turistiche. A causa dei passati mesi di lockdown sembra che gli italiani approfittino di questa festività per scatenarsi: circa il 40 % della popolazione è in movimento, circa 21 milioni di italiani.

Per questo motivo, anche quest’anno, i Carabinieri di Bologna, capeggiati dal Comandante Provinciale, Colonnello Pierluigi SOLAZZO, sono stati impegnati in variegati servizi esterni, finalizzati al raggiungimento di un ottimale livello di sicurezza, perseguito con un mirato impiego di uomini e mezzi, sia in fase preventiva, con l’attività di monitoraggio ed acquisizione di informazioni, che in quella repressiva, attraverso l’espletamento delle attività di polizia giudiziaria.

Il controllo del territorio dell’intera provincia di Bologna, è stato garantito mediante l’impiego di 270 pattuglie con 540 Carabinieri del Nucleo Radiomobile e delle 7 Compagnie di Bologna Centro, Bologna Borgo Panigale, San Lazzaro di Savena, Imola, San Giovanni in Persiceto, Vergato (Comandante, maggiore Sabato Simonetti) e Molinella, supportati anche dalle unità cinofile e dai Reparti speciali dell’Arma.

Sono stati rafforzati i servizi di pattugliamento delle strade più trafficate, il cui dispositivo è stato supportato dalla ricognizione aerea di un elicottero, per il monitoraggio del traffico veicolare e, soprattutto nelle ore notturne, per prevenire le violazioni al codice della strada connesse alla inottemperanza ai limiti di velocità e alla guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’effetto di sostanze psicotrope: sono stati controllati oltre 1.300 veicoli e 1.800 persone, determinando la contestazione di solo, fortunatamente, 27 violazioni al CdS, il ritiro di 6 patenti e il sequestro di 4 veicoli.

I controlli hanno altresì interessato i locali della movida notturna, effettuati con l’ausilio dei reparti speciali del NAS, del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Operativo Ecologico, con ispezioni in alberghi e locali pubblici.

Di particolare rilievo anche l’attività svolta dal Nucleo Tutela Patrimonio Culturale con l’ausilio delle Stazioni CC della Provincia, nelle scorse giornate oltre ad alcuni controlli a musei e monumenti di particolare rilievo, sono state effettuate delle ispezioni a importanti siti meta di turisti anche in questi giorni: l’area archeologica del Monte Bibele a Monterenzio, i parchi naturalistici della Croara e dell’Abbadessa a San Lazzaro di Savena – Ozzano dell’Emilia.

Particolare impegno è stato rivolto alla prevenzione dei reati predatori, nelle aree residenziali e in quelle di maggiore concentrazione di attività industriali e commerciali. In tale quadro l’attività operativa realizzata dal Comando Provinciale di Bologna ha consentito di arrestare nr. 2 persone e di denunciarne in stato di libertà altre 15.



Una ulteriore attività svolta dagli uomini dell’Arma di Bologna è stata indirizzata all’osservazione e monitoraggio degli obiettivi di carattere istituzionale, politico, religioso e diplomatico, al fine di prevenire atti di vandalismo o di matrice terroristica, attraverso l’impiego di aliquote di primo intervento, dedicate specificatamente a tale attività, supportate da nuclei info-investigativi per l’acquisizione delle relative informazioni.

In particolare, tra gli eventi di rilievo nell’ambito provinciale si segnalano i seguenti episodi.

AD IMOLA

  1.  Un pregiudicato 35 enne italiano, sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di dimora a Castel Guelfo a seguito di numerosi reati commessi (provvedimento di prevenzione che impone di non allontanarsi dal comune di residenza), ha pensato bene, ieri, di trascorrere la festività di Ferragosto con alcuni amici in una trattoria di Imola, credendo di poter non essere scoperto. L’occhio attento di un carabiniere della Compagnia di Imola, a pranzo nel medesimo luogo con la famiglia, ha riconosciuto il pregiudicato allarmando la CO e facendo scattare il controllo e il successivo, opportuno arresto dell’uomo.

  2.  A Medicina invece durante un controllo stradale i militari hanno proceduto al controllo di un cittadino nigeriano di 28 anni residente a Imola, regolare sul territorio nazionale, a bordo di autovettura di sua proprietà, ma in possesso di un documento di guida nigeriano risultato contraffatto a seguito di accertamenti condotti dai militari. Il documento è stato sequestrato e l’auto sottoposta a fermo amministrativo per mesi 3. L’uomo è stato denunciato a piede libero per falso in atto pubblico.

  3.  La sera del 14 a Imola inoltre un uomo di origini albanesi, presso la sua abitazione del quartiere Pedagna, minacciava di volersi suicidare lanciandosi dalla finestra posta al secondo piano della palazzina. L’intervento provvidenziale degli uomini del Radiomobile e le continue rassicurazioni psicologiche fornitegli dal militare della CO di Imola per tranquillizzarlo (mantenuto costante il contatto telefonico con l’uomo), facevano sì che il malcapitato rinunciasse all’insano gesto e si facesse curare prontamente dai sanitari del 118 intervenuti in loco.

A BOLOGNA

  4.  Nella notte del 15, fermato durante un controllo alla circolazione stradale, un magrebino alla guida di una Ford Fiesta appartenente ad altra persona, ha declinato generalità false alla pattuglia del Nucleo Radiomobile che lo ha fermato. Accortisi che dai dati forniti non risultava alcuna patente nella banca dati, il magrebino si è dapprima giustificato di aver sbagliato il mese di nascita essendosi confuso e poi, accertato cha anche quel dato fornito era improbabile, si è visto costretto a declinare le esatte generalità, che differivano dalle precedenti avendo fornito solo il cognome esatto, mentre nome e data di nascita erano differenti. Dai riscontri è risultato avere la patente revocata. Sottoposto ad etilometro, è risultato positivo con un tasso alcolemico pari a 0.80 g/l. In conclusione è stato contravvenzionato per guida in stato di ebbrezza e senza patente e denunciato per false attestazioni a pubblico ufficiale.

  5.  La sera del 14, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, in transito in piazza XX Settembre, hanno notano una Ford Ka parcheggiata con a bordo tre persone che hanno sottoposto a controllo. I tre italiani, di età compresa i 20 e 23 anni, sono stati perquisiti e uno di loro trovato in possesso di 5 grammi di hashish ed è stato pertanto segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti. La perquisizione veicolare ha permesso inoltre di rinvenire anche un manganello allungabile sotto il sedile del guidatore che è stato denunciato quindi per porto di oggetti atti ad offendere.

  6.  Il pomeriggio del 14, un cliente di un bar in via Tibaldi, è entrato nel locale e dopo aver consumato alcune birre, ha iniziato a minacciare il titolare del bar con un coltello che aveva portato al seguito, salendo sul bancone e rompendo bicchieri e piatti. L’uomo, un cittadino rumeno di 43 anni, accusava il barista di essere la causa di continui litigi con la propria moglie poiché ritenuto responsabile di aver riferito a quest’ultima che spesso si recava in quel bar ad ubriacarsi, generando l’ira della moglie. I Carabinieri intervenuti su richiesta del barista, hanno portato alla calma il rumeno dopo averlo denunciato per porto di armi essendo in possesso del coltello e minaccia aggravata, sequestrandogli il coltello da cucina, della lunghezza di 25 cm.

 A CASALECCHIO DI RENO

  1.  Nella serata del 14 agosto 2020, i Carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Borgo Panigale hanno arrestato B.M., cittadino albanese dell’86, residente a Bologna, per tentata rapina in un bar di via Marconi. L’uomo, dopo aver perso circa 1000 euro in giocate fatte nella mattinata alle slot machine del bar, si è ripresentato in serata ubriaco e si e’ recato diritto alle due macchinette, sradicandole a mani nude dalla postazione e trascinandole all’esterno sbattendole violentemente al suolo per riprendersi i soldi. Il proprietario ha chiamato i Carabinieri e ha cercato di fermarlo ricevendo calci e pugni. I militari immediatamente intervenuti lo hanno definitivamente bloccato e tratto in arresto per rapina impropria. Il titolare del bar, un cinese di 37 anni successivamente accompagnato presso il pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Bologna, è stato giudicato guaribile in 3 giorni per lievi lesioni all’avambraccio e alle gambe.

A PIANORO E SAN LAZZARO

  2.  Il 14 sera, a Pianoro i militari della locale Stazione CC in pattugliamento notavano transitare 2 persone a bordo di un motociclo KIMCO che, sottoposto a verifica in banca dati, è risultato oggetto di furto commesso a Bologna il 21 luglio 2020. Immediatamente hanno bloccato il veicolo e hanno sottoposto a perquisizione i due ragazzi, bolognesi di 20 e 18 anni, trovando in tasca di quest’ultimo 2 grammi di hashish. Il ragazzo, da pochi mesi maggiorenne è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti mentre entrambi sono stati denunciati per ricettazione. Il veicolo restituito al legittimo proprietario

  3.  A San Lazzaro, nella serata di Ferragosto, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della locale Compagnia hanno denunciato un 43 enne bolognese sorpreso alla guida della propria autovettura Lancia Y con tasso alcolemico pari a 5 volte il limite consentito notato mentre sbandava per le via della città rischiando di investire qualche pedone. Il mezzo è stato sequestrato ai fini della confisca.

Fonte e foto: Comando Provinciale Carabinieri Bologna

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.<br>Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,<br>acconsenti all'uso dei cookie.<br> Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi