Profughi a Vergato – E’ inaccettabile…

2014/09/07, Vergato – E’ INACCETTABILE..

Riporto questo grido del vescovo di Tangeri (Marocco), là dove vi èl’entratura spagnola in territorio marocchino (Ceuta) e dove si dirigono molti, ivi trovando la morte. Il vescovo si chiama Santiago Agrelo.

IMG_20140907_112518 copia

Rondelli Umberto da Vergato in Africa come emigrante

«E’ inaccettabile che la vita di un essere umano abbia meno valore di una presunta sicurezza o impermeabilità delle frontiere di uno Stato.

E’ inaccettabile che una decisione politica vada riempiendo di tombe il cammino, che i poveri percorrono con la forza di una speranza.

E’ inaccettabile che merci e capitali godano di più diritti dei poveri per entrare in un Paese.

E’ inaccettabile che le politiche migratone dei cosiddetti Paesi sviluppati ignorino gli impoveriti della terra, attentino ai loro diritti fondamentali e diventino il brodo di cottura necessario perché si rafforzi sulle vie dei migranti il potere sfruttatore delle mafie.

E’ inaccettabile che si rivendichino frontiere impermeabili per i pacifici della terra e si tollerino frontiere permeabili al denaro della corruzione, al turismo sessuale, alla tratta di persone, al commercio delle armi.

140905_Comunicato005
E’ inaccettabile
che una politica inumana delle frontiere obblighi le forze dell’ordine a portare per la vita intera il peso della memoria di morti che non avrebbero mai voluto provocare.

E’ inaccettabile che il mondo politico non abbia una parola credibile da comunicare e una mano salda da offrire a quanti sono stati esclusi da una vita degna,

E’ inaccettabile che coloro che sono caduti sulle frontiere siano ritenuti colpevoli per prima cosa della loro miseria e per seconda cosa della loro morte. Non sono loro gli aggressori: sono stati aggrediti dal momento in cui il loro cuore ha cominciato a battere a sud del Sahara e fino al momento in cui cesserà di battere per sempre, nella nostra indifferenza prima ancora che sulle nostre frontiere.

E’ inaccettabile che il negriero di ieri sopravviva nei governi che oggi tornano a incatenare la libertà degli africani, subordinandola agli stessi interessi e allo stesso potere oppressore».

140905_Comunicato004Dal momento che crediamo, diventa per noi inaccettabile quanto il vescovo di Tangeri ha elencato. Noi che siamo paese ospite e non più di emigranti, non possiamo accettare tutto quello che umilia la persona umana e la riduce a una condizione di schiavitù. Forse è il caso che riflettiamo bene prima di fare delle firme… Il Maestro dice: “Avevo fame mi hai dato da mangiare, ero pellegrino e mi hai ospitato! Avevo fame e non mi hai dato da mangiare. Ero pellegrino e non mi hai ospitato!!!

Vergato, 7 settembre 2014, don Silvano Manzoni Vicario 

Don Silvano a fine Messa ha invitato i parrocchiani a prendersi il foglio in fondo alla Chiesa e a leggerselo a casa, senza altri commenti…

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi