Un appello ad approfondire le indagini sulle origini vergatesi del pittore Guido Reni

2015/04/24, Vergato – Un’accorato appello che ci invia un lettore. Guido Reni è nato o vissuto a Vergato? O a Calvenzano oppure alle Piastre o era di Rodiano?

VN24_Guido Reni autoritrattoHo pensato che potreste proporre su VergatoNews24 un appello ad approfondire le indagini sulle origini vergatesi del pittore Guido Reni.
Se ci rechiamo a Palazzo Pitti possiamo notare che sulla cornice di alcuni quadri di Guido Reni viene indicato come luogo di nascita “Calvenzano”. Tale luogo di nascita gli veniva attribuito anche su vecchie biografie.
Se questa attribuzione gli era stata data, io penso che un motivo logico ci possa essere stato, non è certo derivata da una trascrizione sbagliata.  Probabilmente entrambi o uno dei genitori era originario di Calvenzano dove, dopo il trasferimento a Bologna, continuava però a mantenere qui casa e terreni  e dove, probabilmente, soggiornava periodicamente con il figlio Guido. Occasioni per soggiorni prolungati nel Vergatese potevano anche essere state le pestilenze che si diffusero anche nella città di Bologna nel 1575 e nel 1630.
Come si legge su Wikipedia:
VN24_Immagine (2) copia“Guido Reni nasce a Bologna il 14 Novembre del 1575, nell’attuale Palazzo Ariosti di via San Felice 3, da Daniele, musicista e maestro della Cappella di San Petronio, e da Ginevra Pozzi; è battezzato il 7 novembre nella chiesa di San Pietro.
Un’erronea tradizione che risale alla fine del Settecento lo fa nascere a Calvenzano (
Vergato), nell’Appennino bolognese.”
La questione su quale sia il luogo di nascita di Guido Reni viene trattate anche dal Calindri nella sua famosa collana di volumi  del Dizionario Corografico D’Italia, Montagna e Collina del territorio Bolognese. Quando descrive la pieve di Salvaro (pag. 17 vol. V) parla di Guido affermando che è certo sia nato a Bologna nonostante che il dotto Malvasia nel suo libro “Felsina Pittrice” lo dichiari nato a Calvenzano. Il Calindri afferma addirittura che la tradizione popolare lo vorrebbe nato a Salvaro, in una casa sul fiume Reno sulla sponda opposta dove si trova la chiesa di Calvenzano.
VN24_Immagine (3) copiaSe qualcuno come me ritiene che Guido Reni abbia avuto con il territorio di Vergato solo un legame di soggiorno prolungato e di antenati, potrebbe approfondire le ricerche sui suoi famigliari non nel libro dei battesimi di Calvenzano (che in passato avevo già consultato con esito negativo) ma in quello di Rodiano dove venivano registrate le nascite di parrocchiani compresi in un  territorio che riguardava località che passarono in seguito, sotto la parrocchia di Calvenzano (come la zona della Lastra e, forse, della Valle).
Altro tentativo potrebbe essere fatto negli archivi di Salvaro, nel caso che qualche fondamento avesse la voce popolare narrata dal Calindri.
VN24_Immagine (4) copiaMi auguro che, se qualcuno potrà avere accesso a questi archivi, possa darvi un’occhiata e scoprire il legame che Guido Reni aveva col nostro territorio.
Non ho presente che vi siano stati quadri di Guido Reni nella nostra zona, tranne che per una piccola tela (attribuita quantomeno alla sua scuola) in cui è rappresentato Dio Padre come un vecchio barbuto che tiene una mano alzata in segno di comando e l’altra che contiene il globo terrestre in mano. Questo quadro della chiesa di Liserna è stato da alcuni anni  sostituito con copia, e ora si trova in deposito presso la Sovraintendenza.

Vergato, 19 aprile 2015 – Alfredo Marchi

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.<br>Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,<br>acconsenti all'uso dei cookie.<br> Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi