Mobilità sociale, dalla Regione un milione di euro

151204_VN24_Mobilita_012015/11/21, Vergato – Un lettore segnala; Mobilità sociale, dalla Regione un milione di euro.

Approvato dalla Giunta il nuovo Accordo triennale valido dal 2016 fino al 2018

Un Fondo regionale per la mobilità, “dotato” di un milione di euro per il 2016, a favore di persone in situazione di particolare bisogno da destinare ai Comuni, così da consentire l’erogazione di contributi per l’accesso ai titoli di viaggio agevolati per il trasporto pubblico locale. L’ampliamento delle categorie sociali che hanno diritto ad accedere alle agevolazioni; e la conferma, per il prossimo triennio, dei livelli tariffari di riferimento per gli abbonamenti annuali agevolati “Mi Muovo insieme”. Sono queste, in sintesi, alcune delle novità introdotte dall’Accordo triennale sulle tariffe agevolate di abbonamento annuale “Mi Muovo insieme” a favore di categorie sociali 2016-2018, approvato dalla Giunta regionale con delibera a firma della vicepresidente Gualmini e dell’assessore Donini.

Per i prossimi tre anni, dunque, le persone che rientrano nelle categorie sociali con i requisiti indicati dall’Accordo, residenti in Emilia-Romagna, potranno acquistare gli abbonamenti annuali “Mi Muovo insieme”, validi per tragitti urbani, cumulativi (urbano + extraurbano) ed extraurbani – utilizzabili per il trasporto su gomma e sulle linee ferroviarie locali – a prezzi scontati rispetto alle tariffe ordinarie.

La Giunta, dopo un confronto con i Comuni e le parti sociali, ha ritenuto necessario modificare e aggiornare i criteri di accesso precedenti (definiti nel 2007), tenendo conto delle nuove priorità sociali, e introducendo la certificazione Isee, come previsto dalla normativa nazionale per la valutazione della situazione economica, per alcune categorie di cittadini interessati all’intervento. Per la campagna abbonamenti 2016, saranno i Comuni e le aziende di trasporto a definire le modalità organizzative per l’acquisto delle agevolazioni per il trasporto pubblico.

A usufruire degli abbonamenti agevolati, dal 1° gennaio 2016, potranno essere non solo i beneficiari tradizionali (invalidi e mutilati), ma per la prima volta anche le famiglie numerose con 4 o più figli che dichiarino un Isee non superiore a 18.000 euro e le vittime di tratta e grave sfruttamento. Nuovi criteri riguardano i 21.000 anziani residenti in Emilia-Romagna: nel 2016, se uomini, dovranno aver compiuto i 65 anni di età, se donne 63, e dichiarare un Isee del nucleo non superiore a 15.000 euro per accedere all’agevolazione. Coloro che dichiarano un reddito maggiore potranno accedere alle agevolazioni per gli over 65, già previste a livello locale. Per i rifugiati e i richiedenti asilo, attualmente circa 1.200, viene confermato l’accesso alla tariffa base agevolata.

Da; http://mobilita.regione.emilia-romagna.it/news-home/mobilita-sociale

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi