Saluto di fine anno alla cittadinanza del Sindaco di Vergato Massimo Gnudi

Massimo Gnudi sindaco2015/12/30, Vergato – Saluto di fine anno alla cittadinanza del Sindaco di Vergato

L’anno 2015 che si sta concludendo è stato un anno particolarmente intenso.
L’ Amministrazione comunale ha dovuto affrontare una significativa contrazione di risorse dovuta in particolare ad una ulteriore riduzione dei trasferimenti statali.
Nonostante il contenimento della spesa nei diversi settori si è determinato un significativo squilibrio che ha richiesto l’adozione di un insieme di misure sia in entrata che in uscita che ha reso particolarmente complessa la predisposizione del bilancio .
Il Comune , pur nella crescente ristrettezza finanziaria, ha confermato l’ impegno nel promuovere iniziative di contrasto alla crisi, per il mantenimento dei servizi, per garantire la difesa e la manutenzione del territorio, al contempo a contenere il più possibile la spesa, nel segno della equità e della solidarietà.
A completare il quadro, si è registrato un ulteriore inasprimento dei vincoli derivanti dalle regole sul Patto di Stabilità Interno.
Le difficoltà nel raggiungimento dell’obiettivo sono state accentuate da una riduzione di risorse per il patto territoriale verticale e il patto territoriale orizzontale .
Per il Comune di Vergato questo ha comportato una riduzione di circa 250.000 euro degli spazi finanziari rispetto al 2014. Nel complesso gli spazi finanziari sono stati di 7.602 euro a fronte dei 590.000 richiesti.
Il piano triennale degli investimenti approvato nel mese di luglio ha definito le scelte di questa prima parte del mandato amministrativo.
Il Programma degli investimenti 2015-2017 è finalizzato innanzitutto alla valorizzazione delle risorse che caratterizzano questo territorio. Il paesaggio, l’arte e la cultura, la storia, i prodotti agroalimentari, artigianali, enogastronomici.
In particolare sono previsti investimenti per il cofinanziamento del progetto della fontana dell’artista Luigi Ontani, per la valorizzazione del Parco Fluviale con la realizzazione della pista ciclopedonale e l’allestimento del “Lido di Vergato”. Il progetto del “Centro di documentazione della Linea Gotica”.
Progetti che se sapremo cogliere tutte le occasioni, potranno essere finanziati con fondi europei, nell’ambito del PSR e dei POR e del PSL nell’ambito della programmazione 2014-2020 con il coinvolgimento dell’Unione, dell’Appennino Bolognese, della Città Metropolitana , della Regione, del Gal dell’Appennino Bolognese.
Inoltre sono previsti investimenti per la manutenzione straordinaria della viabilità comunale, per la manutenzione e l’adeguamento degli edifici scolastici, per la manutenzione del verde pubblico e dei parchi giochi, per la manutenzione degli impianti sportivi.
Nei mesi scorsi e nelle scorse settimane è proseguito il Procedimento di approvazione dei PSC e del Rue adottato in forma associata con il Comune di Marzabotto.
Sono state esaminate le oltre 110 osservazioni presentate dai cittadini e dalla Città Metropolitana. Sono stati effettuati alcuni approfondimenti ad es. sul patrimonio di valore storico presente nel nostro territorio.
L’approvazione definitiva è stata programmata in una seduta congiunta dei Consigli di Vergato e Marzabotto per il prossimo 29 gennaio 2016.
L’impegno dell’Amministrazione nella gestione e nello sviluppo dei servizi al cittadino si è caratterizzato attraverso una migliore organizzazione delle procedure di accesso ai servizi comunali come dimostra l’utilizzo di una piattaforma web di gestione trasversale della mensa scolastica.
Nel mese di ottobre ha preso avvio in forma sperimentale il Mercatino del Pincio, di valorizzazione delle produzioni tipiche. L’andamento positivo di questi primi mesi ha indotto gli espositori a richiede l’apertura del mercato tutti i sabati .
Nelle scorse settimane hanno preso avvio le prime misure di riorganizzazione del Piano Sosta, dalle quali ci aspettiamo una miglioramento della accessibilità e fruibilità del centro di Vergato.
Nel corso di un incontro tenutosi in Regione lo scorso 9 dicembre è stata presentata l’intesa tra Regione e RFi . Nel triennio 2016-2018 saranno investiti sulla Linea Porrettana oltre 20 milioni di euro.
Circa 3 milioni di euro saranno investiti entro il 1° semestre 2017 per la ristrutturazione a standard Sfm della Stazione di Vergato con (innalzamento del marciapiede h 55, luci, ascensore, pensiline) e il ripristino del 2° binario.
Il percorso di riordino istituzionale avviato con l’Unione dell’Appennino Bolognese si sta consolidando. Ad oggi per il numero di funzioni e di servizi svolti in forma associata siamo al terzo posto tra le Unione a livello regionale
Appare evidente che tale percorso, tuttora in corso, inciderà significativamente sugli obiettivi gestionali ed organizzativi e sulle valutazioni programmatiche.
Il nuovo ruolo della Città metropolitana , oggetto di intesa con la Regione Emila-Romagna, apre nuove possibilità nel rapporto tra le Unioni e la Città Metropolitana, per l’organizzazione delle funzioni metropolitane e comunali.
Il 2016 che sta per iniziare è un anno carico di preoccupazioni e di aspettative.
Il prossimo 11 gennaio 2016 prenderà avvio l’attività della Nuova Rivetteria Bolognese , che completerà il trasferimento il prossimo l° marzo nello stabilimento della ex Arcotronics.
Una notizia senz’altro positiva, in un contesto territoriale in cui gli anni della crisi hanno indebolito il sistema produttivo, ridotto l’occupazione ed i redditi.
L’annuncio di 243 esuberi nello stabilimento Saeco, rappresenta una scelta insostenibile per l’Appennino bolognese. Nasce da questa consapevolezza la mobilitazione della popolazione e delle istituzioni per una soluzione che salvaguardi la realtà produttiva e il numero di lavoratrici e lavoratori.
La situazione di povertà di diverse famiglie richiede un impegno in nuove iniziative di solidarietà, con il coinvolgimento del volontariato per non lasciare indietro nessuno.
Nelle prossime settimane prenderà avvio il Progetto per incrementare la raccolta differenziata con l’invio a tutte le famiglie di una Guida per la raccolta differenziata dei rifiuti domestici urbani.
La legge di Stabilità 2016 introduce alcune novità significative sugli obblighi di Patto identificando l’obiettivo con il pareggio di bilancio. In questo modo ci saranno margini più ampi per il Programma degli investimenti.
Negli amministratori locali, ma anche tra i cittadini come confermano i risultati del referendum sulla fusione dei Comuni di Porretta e Granaglione, è sempre più diffusa la consapevolezza che per questi territori il riordino istituzionale rappresenti una leva cruciale per garantire i servizi alle persone, attrarre investimenti e lavoro.
Nelle prossime, è mia intenzione avanzare ai Sindaci dei Comuni del Medio Reno la proposta di promuovere uno studio di fattibilità da compiersi nella prossima primavera per la costituzione di un nuovo comune.
Molti sono gli impegni che siamo chiamati ad affrontare, mentre continuano a permanere le difficoltà di tante famiglie e di tanti cittadini, per cogliere tutte le opportunità, per definire il ruolo di questo territorio e più complessivamente dell’Appennino, per lo sviluppo metropolitano.
Vergato 30 dicembre 2015
Massimo Gnudi

 

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi