Il bando sulle periferie assegna fondi a Marzabotto

2016/12/29, Vergato – Marco ci manda queta notizia dal sito del Comune di Marzabotto, con la seguente domanda;

Noi non abbiamo niente da riqualificare?
(http://www.comune.marzabotto.bo.it/servizi/notizie/notizie_fase02.aspx?ID=11176)
Il bando sulle periferie assegna fondi a Marzabotto notizia pubblicata in data : giovedì 29 dicembre 2016

Il bando sulle periferie assegna al Comune di Marzabotto i fondi per completare la ristrutturazione della Casa della Cultura e della Memoria e per la riqualificazione del capoluogo.

Di seguito l’articolo del Resto del Carlino.

“Bologna, 27 dicembre 2016 – Arrivano 58 milioni di euro per Bologna e l’hiterland.
Li ha stanziati il Governo alla Città metropolitana per rendere più sicure e vivibili le periferie.
Arrivano, nel dettaglio, 18 milioni per il Comune di Bologna e altri 40 per i municipi dell’hinterland.
«Rientrare nella prima graduatoria- chiosa il sindaco Virginio Merola – è un risultato molto importante dell’intero sistema metropolitano e per la competitività del territorio».
Con i 18 milioni di euro ottenuti a Bologna si punta in particolare sul ‘Progetto paesaggio Pilastro’ e sulla riconversione dell’ex parcheggio Giuriolo a polo per la conservazione e il restauro del cinema, in collaborazione con la Cineteca (sarà la fondazione Cineteca, che ha già fatto lo studio di fattibilità, a redigere il progetto definitivo, guarda le foto).
Quanto al Pilastro, verranno finanziati interventi come la nuova caserma dei Carabinieri Pilastro, per 2,4 milioni di euro, la fermata Sfm Roveri, riqualificazione della biblioteca Luigi Spina, gli orti urbani di via Salgari e diverse connessioni ciclabili.

Per quello che riguarda la Città metropolitana sono stati finanziati con 40 milioni di euro oltre 30 progetti: si tratta di interventi di rigenerazione urbana o di connessioni attraverso percorsi ciclopedonali e riqualificazioni degli ambiti urbani attorno alle stazioni del Sfm. Uno dei progetti riguarda la riqualificazione dell’area Nord ferrovia a Imola. Simili gli interventi proposti per l’ex stazione ferroviaria di Medicina e la rigenerazione dell’area produttiva del Bargellino a Calderara di Reno.
Diversi sono poi i percorsi ciclopedonali che ambiscono a collegare tra loro molti Comuni del territorio: in particolare nel Nuovo Circondario Imolese e nell’Unione Reno Galliera e ancora, per esempio, tra Casalecchio e Sasso Marconi, in Valsamoggia (Bazzano-Monteveglio) e tra Ozzano dell’Emilia e San Lazzaro di Savena. A completare il gruppo di progetti ci sono infine ‘Alt-stazione: Arte e bici alla fermata del treno’ a San Giovanni in Persiceto, la riqualificazione dell’area dell’ex magazzino Sementi a Budrio e della stazione ferroviaria a Molinella. Infine, il completamento della ristrutturazione della Casa della Cultura e della Memoria e la riqualificazione delle aree urbane di Marzabotto.”

Comments are closed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.<br>Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,<br>acconsenti all'uso dei cookie.<br> Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi