Dalla Germania concerto a Monzuno con violoncello, pianoforte, soprano e baritono

2018/04/04, Monzuno – Direttamente dalla Germania concerto a Monzuno con violoncello, pianoforte, soprano e baritono. 

Sabato 7 aprile alle ore 20.30 presso la Sala della biblioteca M.Marri di Monzuno si terrà il concerto con tre musicisti tedeschi Marion Gomar, Felix Eugen Thiemann e Marcus Köhler che suoneranno insieme all’italiana Francesca Rambaldi. Si tratta di un anticipo primaverile della rassegna “Musica in Bianco e Nero” che proseguirà fino a settembre

 “Musica in bianco e nero”, rassegna di musica classica dedicata al pianoforte, per l’ottavo anno consecutivo propone concerti gratuiti durante tutto il 2018. Dopo il successo del concerto di apertura  dalla pianista Katarzyna Golofit, sabato 7 aprile alle ore 20.30 presso la Sala della biblioteca M. Marri di Monzuno è previsto un appuntamento internazionale: si esibiranno infatti Felix Thiemann (violoncello), Francesca Rambaldi (pianoforte), Marcus Köhler (baritono), Marion Gomar (soprano).

Il programma si intitola “Schubert, Shostakovich e una valigia  –  Conversazioni in musica” e prevede appunto l’esecuzione di brani di Franz Schubert e Dimitri Shostakovich. Dopo il concerto sarà offerto un piccolo buffet per avere l´occasione di conoscere da vicino i musicisti e stare in loro compagnia.

Marion Gomar è un soprano drammatico perfezionatasi nell’arte della melodia nel repertorio wagneriano. Dal 2014 recita la “cantantrice finlandaise” in Ciel Mon Placard! di Nicole Genovese in tutta la Francia. Si produce spesso in performances contemporanee (Manuel Durao, Dominique Lemaître), ma anche in spettacoli jazz (Emmanuel Bex, Jean-Philippe Viret) e come solista in oratori, opere e concerti di musica da camera.

Felix Eugen Thiemann ha vinto numerosi premi: Jugend Musiziert (primi premi nel 2003 e 2006), primo premio delle Edizioni Musicali Peters a Lipsia, attraverso il Deutsch Musikinstrumentenfond ha ottenuto in premio l’utilizzo di uno strumento storico, «Alice Samter-Preis» con il Kogan Trio. Nel 2010/11 è stato violoncello sostituto presso la Gewandhaus Orchestra di Lipsia. Dal 2014 al 2017 è stato accademista alla Konzerthausorchester e dell’orchestra della Radio di Berlino (RSB). Suona su un violoncello di Daniel Josua König (Leipzig, 2013).

Marcus Köhler vive e lavora in Italia da alcuni anni, è cantante e chitarrista e ha studiato canto con diversi insegnanti tedeschi e italiani, recentemente con Alida Oliva. È molto attivo come corista in diversi gruppi e come membro stabile, nel Gruppo vocale Heinrich Schütz di Bologna, con un repertorio che spazia dal periodo rinascimentale sino a quello contemporaneo.

Francesca Rambaldi dal 2011 cura la rassegna Musica in bianco e nero a Monzuno. Si è diplomata al Conservatorio di Bologna, laureata in semiotica della cultura e ha conseguito il Master in musica da camera alla HMT Mendelssohn-Bartholdy (Leipzig) con C. Smettan e H. Bräunlich. Dal 2013 è attiva in Germania dove suona in formazioni stabili. Dal 2017 è insegnante di pianoforte e pianista Korrepetitor a Berlino.

La rassegna è organizzata dal Comune di Monzuno con la collaborazione della Proloco di Monzuno, del Corpo Bandistico P. Bignardi e dell’Unione dei comuni dell’Appennino bolognese, e quest’anno prevede anche la preziosa collaborazione con l’Associazione Alessio. “La musica è parte della vita, a volte la musica salva la vita”. Questo è uno degli scopi principali di Associazione Alessio, che vuole aprirsi al “disagio giovanile” in senso lato, utilizzando anche la musica come mezzo per uscire dall’emarginazione.

L’anima e il motore di questa iniziativa è Annamaria Cevolani, medico radiologo e amante della musica e della cultura “Annamaria è una persona di raro altruismo – spiega Francesca Rambaldi, ideatrice e direttrice artistica della rassegna Musica in bianco e neroche attraverso la sua esperienza di medico e la sua sensibilità promuove progetti umanitari ad Haiti e sostiene la cultura musicale nel nostro paese, aiutata da validi collaboratori ed amici. Ci siamo incontrate per un un caso molto fortunato. Monzuno ha potuto entrare in contatto con queste realtà e tale incontro ha portato all’avvio di una nuova interessante collaborazione tra musica e impegno sociale”.

I prossimi appuntamenti della rassegna, sempre presso la Biblioteca di via Casaglia 1 a Monzuno:

  • Domenica 10 Giugno ore 17, “Il Conservatorio G. B. Martini a Monzuno”, Classe di pianoforte del Stefano Orioli
  • Domenica 1 Luglio ore 17, “Piano Recital” di Nicola Fratti, pianoforte. Introduce il M. Giuseppe Fausto Modugno
  • Domenica 9 settembre ore 17 “Aperitivo all’opera” con Paola Matarrese, soprano

Nata tra la primavera e l’estate 2011, la stagione si svolge presso la Sala della Biblioteca di Monzuno che ospita uno straordinario pianoforte Blüthner costruito a Lipsia nel 1911. Grazie anche a questa rassegna il prezioso strumento è stato utilizzato per numerose iniziative, richiamando musicisti di fama quali Maria Perrotta e Giuseppe Fausto Modugno e nuovi talenti provenienti dall’Italia e dall’estero.

Fonte; Ufficio Stampa Unione dei comuni dell’Appennino bolognese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Al fine di evitare spam tra i commenti vi invitiamo ad inserire la stringa che vedete qui rappresentata nello spazio successivo.

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input
 = 
Grazie della collaborazione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi