DEMM – Marta Evangelisti; “Rassicurazioni non bastano, servono atti concreti”

2020/03/26, Porretta – DEMM. EVANGELISTI: “RASSICURAZIONI NON BASTANO, SERVONO ATTI CONCRETI”

Esprime forte preoccupazione per la situazione della DEMM la Consigliera di Alto Reno Terme e Metropolitana, Marta Evangelisti, che ha proposto un atto di sindacato ispettivo in entrambi gli Enti di competenza.
“Le risposte ricevute non sono soddisfacenti, perché in realtà non dicono nulla. Vorrei vedere che la Città metropolitana e il Comune di Alto Reno Terme non si stessero interessando alle sorti dell’azienda, ma concretamente, cosa sta accadendo? Perché io ho ricevuto solo rassicurazioni, ma non un elenco concreto di atti e fatti”, precisa la consigliera.
L’oggetto della interpellanza in CM verteva infatti sulla richiesta di chiarimenti in ordine alla rispondenza da parte della azienda agli accordi sottoscritti”. “Nessuna risposta degna di chiamarsi tale ed ho proprio espresso la mia insoddisfazione mercoledì scorso in Consiglio Metropolitano, precisando che provvederò a richiedere nuovamente e nello specifico, quali siano le attività di controllo che si stanno esercitando e quali segnali arrivino dalla proprietà rispetto agli impegni presi, in quanto sapere che gli Enti partecipano a riunioni e incontri, non mi É nuovo e lo davo per scontato” precisa Evangelisti. Al Sindaco di Alto Reno Terme invece, la consigliera ha sottoposto una precisa problematica espressa dai lavoratori riguardante la CIGS. Risulta infatti che debba essere loro erogata ancora quella del mese di gennaio e che il ritardo sia attribuito a presunte imprecisioni dovute a mancate comunicazioni di aggiornamento dati, che i lavoratori non avrebbero fornito all’azienda, quindi all’INPS. “In realtà – precisa sempre la consigliera- mi pare si faccia il solito scarica barile sui lavoratori che in realtà hanno fatto e fanno quanto loro richiesto. Invece il Sindaco, reso edotto con interrogazione a risposta orale di questa situazione, al consiglio di venerdì scorso, mi ha inoltrato due righe scritte, in cui nulla riferisce, se non attestando l’impegno della Amministrazione presso i soggetti competenti, per dare risposta agli operai. Si, ma a fare cosa?“
“Perché” – incalza sempre la consigliera, sarebbe giusto che i lavoratori avessero risposte in maniera celere e precisa. Non mi pare che ad oggi il riscontro sia sempre stato puntuale visto che in realtà le risposte non ci sono; auspico comunque che, a fronte di questa segnalazione, qualcosa si muova. In un momento come questo, l’azienda dovrà essere più che mai supportata affinché non perda i propri ordinativi commerciali alla ripresa dell’attività lavorativa – pare infatti che da lunedì prossimo lo stabilimento sarà totalmente chiuso- ma soprattutto ora, gli operai hanno bisogno di liquidità, e quelle indennità pregresse e non pagate da mesi, sarebbero loro ovviamente tanto utili”.

Marta Evangelisti – Consigliere Alto Reno Terme e Città metropolitana di Bologna

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.<br>Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,<br>acconsenti all'uso dei cookie.<br> Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi