Ciclovia del Sole – La gara europea per l’appalto della progettazione del tratto da Verona, via Vergato, a Firenze

2018/02/23, Vergato – Ciclovia del Sole, progetto che incuriosisce i cittadini vergatesi dopo le notizie frammentarie sul progetto che subito hanno suscitato critiche e ilarità… Marco, che ringraziamo, invia la notizia della gara europea. Dai documenti, Vergato risulta crocevia tra due tracciati, quello che dal modenese (Modena-Vignola) passa da Pieve di Roffeno e scende fino a incrociare il percorso che arriva da Marzabotto per proseguire poi fino a Riola di Vergato per biforcarsi di nuovo, via Lago di Suviana o Marano-Porretta…da una prima visione del percorso ( l’intero tracciato che coinvolge Vergato è nel Foglio 03) risulterebbero coinvolti due punti critici della viabilità vergatese; la fondovalle Pieve di Roffeno-Vergato e la frana sulla Porrettana vecchia a Lissano, occasione per sistemare i due percorsi? Il tratto detto Porrettana vecchia (Cimitero-Carbona) invece sembra escluso ma il percorso è arancione e significa…Tratti in corso di progettazione da parte di terzi, chi sono i progettisti? lo chiederemo ai nostri amministratori.

Documento in formato Adobe Acrobat Tracciato Foglio 03 (Allegato A allo schema di contratto) (5070 KB)

È stata pubblicata, dalla Città metropolitana di Bologna, la gara europea per l’appalto della progettazione di fattibilità tecnico ed economica del tratto da Verona a Firenze della Ciclovia del Sole.

La Ciclovia del Sole è il tratto italiano dell’Eurovelo 7, la ciclabile che collega Malta a Capo Nord, ed è una delle quattro ciclovie che fanno parte del Sistema nazionale di ciclovie turistiche.

Il percorso oggetto di questa gara europea si sviluppa per 677 km (tra itinerario principale e integrazioni, di cui 150 già realizzati e 527 da realizzare e/o riqualificare) da Verona a Firenze e interessa 4 regioni (Emilia-Romagna, Lombardia, Toscana e Veneto), 7 province/città metropolitane (Bologna, Firenze, Mantova, Modena, Prato, Pistoia, Verona) e 75 comuni dei quali 18 nel territorio della città metropolitana di Bologna.

L’obiettivo del progetto è di realizzare, lungo l’itinerario Verona-Firenze, una ciclovia continua, sicura, riconoscibile e fortemente attrattiva, in linea con gli standard nazionali e internazionali. Il progetto dovrà essere quindi sviluppato ponendo particolare attenzione alla:

• valorizzazione del patrimonio storico, artistico e naturalistico;

• fruibilità dell’infrastruttura con particolare riguardo all’intermodalità con altri sistemi di trasporto;

• sviluppo di ricettività turistica ecosostenibile, con lo sviluppo, in particolare, di infrastrutture e servizi dedicati al cicloturismo;

• sicurezza dell’infrastruttura come elemento imprescindibile ed essenziale (dovrà essere esaminato tutto il tracciato della ciclovia, evidenziando i punti/tratti potenzialmente pericolosi per la percorrenza ciclabile per i quali dovrà essere predisposta una specifica analisi di rischio).

• percorribilità adeguata a persone con normale preparazione fisica e con normali biciclette da turismo;

• segnaletica e riconoscibilità del percorso e della rete nel quale è inserito.

Il Bando, che scadrà il prossimo 26 marzo, prevede un importo a base di gara di 680 mila euro. La durata dell’appalto è di 100 giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla data di stipula del contratto.

La Città metropolitana di Bologna oltre a occuparsi del coordinamento e dell’attuazione del progetto di fattibilità tecnico-economica per la realizzazione del tratto Verona-Firenze, si sta occupando direttamente anche della costruzione dei 31 km di percorso ciclabile sul tracciato ferroviario dismesso Bologna-Verona su una lunghezza complessiva del percorso di 47 km, dei quali 16 già percorribili tramite piste ciclabili e viabilità ordinaria a basso traffico in prossimità dei centri abitati.

“Occuparsi della progettazione di un tratto di ciclovia del Sole, che attraversa ben quattro regioni- è il commento del consigliere delegato alla Mobilità sostenibile Marco Monesi – significa che la Città metropolitana di Bologna ha ormai assunto un ruolo di rilievo nazionale sul tema della ciclabilità. Stiamo parlando di un’infrastruttura di livello europeo che crediamo però possa avere un impatto anche sulla mobilità ciclistica quotidiana, oltre che dal punto di vista turistico”.

È inoltre online un sito dedicato  che contiene le mappe del tragitto, lo stato dei singoli tratti (da realizzare/in progettazione/esistente) e la possibilità di navigare il percorso.

Qui tutti i documenti relativi al bando di gara 

Documenti scaricabili

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Al fine di evitare spam tra i commenti vi invitiamo ad inserire la stringa che vedete qui rappresentata nello spazio successivo.

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input
 = 
Grazie della collaborazione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,
acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi