Reddito di “confusione” – Inclusione o cittadinanza; Risponde Acli

2018/03/22, Vergato – Continua la richiesta di chiarimenti a proposito dell’aiuto alle famiglie e ai cittadini con problemi economici che sperano in finanziamenti da parte dello stato. Oggetto di dibattiti televisivi, abbiamo chiesto all’Ufficio Acli di Vergato una spiegazione in merito;
.
REDDITO DI INCLUSIONE (REI)
Il reddito di inclusione è un provvedimento  di legge del governo Gentiloni, con decorrenza 01/01/2018 ed è un beneficio economico e temporaneo pensato per le famiglie in difficoltà. Il beneficio economico è subordinato anche all’assunzione di impegni, individuati dagli operatori sociali in base alla valutazione della condizione personale, lavorativa, abitativa, del profilo di collocamento al lavoro ed altri requisiti.
Per accedere al beneficio è necessario compilare e consegnare il modulo MV56 presso i COMUNI O ALTRI PUNTI DI ACCESSO – individuati dai comuni-
REQUISITI FAMILIARI.
Il nucleo familiare deve soddisfare almeno una delle seguenti condizioni:
– un componente di minore età
– una persona con disabilità e almeno un suo genitore o tutore
– una donna in stato di gravidanza
– un componente che abbia compiuto 55 anni.
REQUISITI ECONOMICI.
deve essere presentata la dichiarazione ISEE
–  il reddito ISEE non deve superare i 6000 euro annui
–  il valore del patrimonio immobiliare (escluso la casa di abitazione) non può essere superiore a 20.000 euro
–  il patrimonio mobiliare non può superare i 6.000 euro, più 2.000 euro per ogni componente successivo al primo, fino ad un massimo di 10.000 euro.
Inoltre, è necessario che ciascun componente del nucleo:
–  non percepisca prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego ( NASPI) o altri ammortizzatori sociali
–  non possieda autoveicoli o motocicli immatricolati prima dei 24 mesi antecedenti la richiesta REI escluso autoveicoli o motocicli per persone con disabilità
–  non possieda imbarcazioni da diporto
-QUANTO SPETTA A OGNI FAMIGLIA:
NUMERO COMPONENTI    SCALA EQUI.ZA ISEE     BENEFICIO MASSIMO ANNUO     BENEFICIO MASSIMO MENSILE
           01                                               1                                            2.250,00                  187,50
           02                                              1,57                                        3.532,50                  294.50
           03                                               2,04                                       4590,00                  382,50
           04                                               2,46                                       5.535,00                 461,25
           05                                               2,85                                       6.412,50                  534,37
.
Secondo il ministro del Lavoro Poletti i possibili beneficiari dovrebbero essere in circa 660 mila, di cui 550 mila con figli minori. Il governo GENTILONI ha dichiarato di aver stanziato  due miliardi di euro l’anno.
Come si può vedere dalla tabella gli importi sono molto bassi e le procedure per l’ottenimento del Reddito d’Inclusione sono molto complicate.
Si spera che le procedure si possano semplificare ed il beneficio economico essere più consistente.
.
 
Il REDDITO DI CITTADINANZA
è una Proposta del M5S, non è possibile al momento richiederlo ed è ben spiegato nel volantino che circola sui Media o nei programmi televisivi.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d bloggers like this:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.<br>Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera,<br>acconsenti all'uso dei cookie.<br> Maggiori informazioni

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi

  • Statistica - Wordpress Stat
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
La privacy policy completa può essere consultata alla pagina dedicata.

Chiudi